in

YouTube Shorts inizia a pagare i creator che producono video, ecco quanto si può guadagnare

YouTube ha deciso di cominciare a pagare i creator che decino di utilizzare la nuova funzione degli Shorts. Ecco cosa devi sapere.

YouTube Shorts
YouTube Shorts

Youtube inizierà a pagare i creator che decideranno di usare la nuova funzione dei video brevi. Circa un mese fa vi abbiamo parlato del lancio di YouTube Shorts che dopo un anno dall’annuncio è finalmente disponibile per tutti. La nuova funzione permette di caricare dei video in verticale della durata massima di 60 secondi. Google ha deciso di stanziare un fondo di 100 milioni per invogliare gli utenti ad usare la nuova funzione. Ecco come è stata presentata:

Al momento, i creatori di video in formato breve non condividono le entrate derivanti dagli annunci pubblicitari riprodotti nel lettore Shorts. Abbiamo invece avviato lo YouTube Shorts Fund, un fondo da 100 milioni di dollari per i creator che ci aiutano a costruire il futuro dei video brevi su YouTube.

Youtube copia quindi una mossa fatta da TikTok, che nel 2020 stanziò un fondo per i suoi creator, fondo ancora attivo. A partire da agosto i creator potranno ricevere una somma di denaro che spazia dai 100 ai 10.000 euro, anche se al momento la funzione è limitata ad alcuni paesi. Ecco quali:

Brasile, India, Indonesia, Giappone, Messico, Nigeria, Russia, Sud Africa, Regno Unito, Stati Uniti.

L’Italia al momento non è presente, però non disperate perché Google ha annunciato che a breve il programma verrà esteso anche ad altri stati. Al momento però non si capisce in che modo verrà calcolato il compenso, infatti sulla pagina di aiuto di YouTube possiamo leggere che per riceve il bonus del fondo non esiste una soglia limite, ma questa varia secondo diversi” fattori, tra cui la posizione dei tuoi spettatori e la crescita complessiva dei cortometraggi“. Per cui se non ci si qualifica in un mese, non è detto che non ci si qualifichi in quello successivo.

YouTube Shorts Fund, quali i requisiti per accedere?

Per accedere allo YouTube Shorts Fund bisogna ovviamente possedere alcuni requisiti. Il primo? Aver caricato uno short negli ultimi 180 giorni. Il canale deve inoltre rispettare tutte le linee guida di YouTube. Tutti i video caricati con filigrane o loghi di social media di terze parti o video non originali o caricati da altri creator non saranno idonei. L’età minima per accedere è quella è di 13 anni.

Questa novità sarà sicuramente apprezzata da molti creator. Non ci resta che sperare che nella seconda tornata ci sia anche l’Italia, per vedere gli utenti moltiplicarsi, solleticati dalla possibilità di guadagnare!

Foto: YouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.