in

Mega dissing tra i gamer Lyon e Stef & Phere. Loro: ‘Ripigliati, fai bullismo’. Ecco cos’è successo

Ora anche i gamer si dissano tra loro. Gli ultimi, in ordine cronologico, sono Lyon di When Gamers Fail e Stef & Phere di Two Players One Console. I fatti. Nei giorni scorsi Lyon ha ironizzato e tirato delle frecciatine pubbliche verso Stef. Queste le sue parole: “Mannaggia a Pippo. Pippo, se guardi, devi andare a morire. Sto cacchio de Pippo. Con quel naso lungo che crede di essere chissà chi, poi quando sorride gli si allarga la bocca e fa schifo. Con quei baffi, tutto peloso in faccia… Ma si ritirasse“. I TPOC non l’hanno presa bene e hanno replicato attraverso i loro social:

“Francamente ci stiamo un po’ rompendo le scatole di ricevere insulti tutti i giorni per colpa di Lyon che continua ad accusare ‘velatamente’ nei suoi video. Se volete prepariamo un bel montage delle cose che ci siamo ‘copiati’ a vicenda. Tra l’altro per quanto ci riguarda è VERAMENTE RIDICOLO dover pensare a queste scemenze mentre in Italia la gente sta vivendo delle situazioni drammatiche. RIPIGLIATI“.

Pronta la risposta di Lyon. Il gamer accusa i due di aver ‘copiato‘ uno dei suoi personaggi nei loro video. “Penso si abbia almeno il diritto di lanciare una simpatica frecciatina, senza nessun sentimento negativo (…) Non voglio che si crei odio verso nessuno“. Ecco le sue parole:

“Mi dispiace se avete ricevuto insulti a casa mia. La mia battuta di ieri nella storia non era rivolta a voi, e non voglio che nessuno venga insultato per ciò che dico. Invito tutti i fan a prendere con leggerezza le mie battute. Anche perché non potete sapere a chi sono rivolte le eventuali frecciatine. Se non ci fosse bisogno di ridere in un momento come questo dovremmo smettere di fare video. Triste è chi sfrutta una tragedia per avvalorare ciò che dice. Lasciamo la sofferenza delle persone fuori da queste sciocchezze”.

When Gamers Fail VS Two Players One Console

La vicenda non si è chiusa qui. I Two Players One Console hanno contro risposto:

“Quando ti rivolgi a centinaia di migliaia di persone devi stare attento alle parole che utilizzi. In questo caso le persone hanno frainteso pensando che fosse riferito a noi dato che percedentemente avevi fatto delle frecciatine a noi. Il modo migliore per evitare malintesi? Tira fuori il coraggio di fare nomi. Se avessi detto ‘Gabby16 mi ha copiato Piggy’ le persone non avrebbero frainteso (…) Infatti il nostro lavoro ha un unico obiettivo, far divertire le persone 365 gioirni l’anno, anche quando sono tristi o stanno male.

Tirare fuori frecciatine e creare odio verso di noi, verso Gabby, verso Sbriser, non fa parte del nostro lavoro. Quello serve semplicemente a far litigare le persone ed i loro fan tra loro. Le persone normali durante una tragedia tendono a ridimensionare i propri problemi di vita. Arrabbiarsi e sentirsi in diritto di crare odio in questo momenti mi sembra una GIGANTESCA mancanza di rispetto a tutti i dottori che stanno morendo pur di salvare vite umane. (…) Tu stavi solo scherzando? Mi fa piacere, anche i bulli a scuola pensano che sia solo un gioco”.

In conclusione Stef ha accusato Lyon di averlo bullizzato davanti ai suoi followers: “Cerca la definizione di bullismo, forse non ti è molto chiara. (…) Mi dispiace che non comprendi cosa sia il bullismo alla tua età. Denigri, dici di morire, insulti, commenti l’aspetto fisico“.

Che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *