in

Viperous è stata bannata da Twitch: ecco il motivo (apparente?)

Brutte notizie per Viperous, e per tutti i suoi appassionati follower (i maschietti, in particolar modo). La nota utente di Twitch, conosciuta dalla community anche e soprattutto per la sua innegabile bellezza, è stata bannata dalla piattaforma di streaming per gamer.

Viperous è celebre in particolar modo per essere un punto di riferimento online di Rainbow Six Siege e (come tanti altri) di Fortnite. Ad oggi (o meglio, fino a che il suo account non è stato bloccato) su Twitch la seguono oltre 10.000 persone e 1500 iscritti. Un altro dei motivi per cui è celebre online è la sua relazione con Classify, membro dei 100 Thieves.

Viperous, lo scorso 9 novembre, aveva twittato di essere stata vittima di un ban temporaneo da parte della piattaforma. Un ban confermato anche dai fatti: a due giorni dall’annuncio, il suo account risulta ancora bloccato.

Ma che cos’è successo al profilo Twitch di Viperous?

viperous

In pratica, Twitch ha impedito a Viperous di caricare altri live streaming per un presunto insulto razziale. La webstar avrebbe infatti (il condizionale è d’obbligo) pronunciato la parola n*gro nel corso di una recente live.

Ecco la reazione della twitcher su Twitter:

Sono appena stato bannata da Twitch per una clip di me in cui dico, semplicemente, la parola nerd. Io chiamo le persone che mi uccidono “nerd” per insultarle. Ho semplicemente detto nerd, niente di più.

La twitcher trova sinceramente assurdo che le siano state messe in bocca parole che non ha mai pronunciato. Nerd, rispetto all’insulto razzista (che negli USA è molto più grave rispetto a quello italiano) è una parola che può facilmente essere pronunciata nel contesto del gaming.

Ecco a proposito il suo lungo sfogo su Twitter, supportato anche dal fidanzato.

Twitch non ha per ora commentato il ban, né sembra avere intenzione di revocarlo. La situazione, in ogni caso, sarà con ogni probabilità temporanea.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Marracash cita YouTubo Anche Io nel suo nuovo album “Persona”?

Antoine

Antoine: il suo canale YouTube è stato hackerato – intervista