in

Vaccapower: ladri entrano in casa di suo padre – lo sfogo della tiktoker

Vaccapower
Vaccapower

Mercoledì un gruppo di ladri è entrato in casa del papà di Vaccapower portandogli via i soldi e, soprattutto, una collanina al quale era molto legato affettivamente. A raccontare il triste episodio è Giada stessa nelle storie di Instagram:

Oggi sono molto arrabbiata e triste. Vivo in un paesino di circa 7 mila abitanti ed è stato sempre un posto particolarmente tranquillo. Da un po’ di tempo a questa parte un gruppo (che si pensa formato da ragazzi, persone giovani insomma) sta entrando in tantissime case a rubare. Sfortunatamente mercoledì è toccato a mio padre. 450 euro + collanina che aveva regalato mio nonno a mia nonna da ragazzi (quindi potete capire che valore sentimentale avesse).

Tutto ciò custodito in una cassaforte che hanno sfondato. Mio padre è un operaio, lavora tantissime ore al giorno e quei guadagni (seppur per molti possano sembrare pochi) sono i sacrifici di più di una settimana di lavoro. Se li era custoditi con cura. E ora si trova in una bruttissima situazione a Natale, perché qualcuno non ha di meglio da fare. E, credetemi, non potete capire quanto faccia star male vedere qualcuno passare una situazione del genere. Per non parlare di mia nonna che era affezionatissima a quella collana. Sono tanto, tanto arrabbiata. Odio che al mondo ci siano persone così.

Successivamente la ventenne trevigiana si è sfogata parlando a cuore aperto su Instagram:

Premettendo che rubare è sbagliato a prescindere. Potrai mai rubare ad un operaio che a stento arriva a fine mese? Soprattutto nel periodo di Natale. Adesso cosa deve fare? Aspettare la nuova paga, perché queste persone hanno deciso così, di rubare a lui.

Questi qua spiano, vedono i momenti che fai. Sapevano quando lui lasciava la casa. Sapevano come entrare. Nei paesini piccoli non c’è tanta sicurezze. Hanno provato anche andare dai miei vicini. Hanno rotto la porta, ma non sono riusciti ad entrare.

Il dolore più grande non è per i soldi persi, quanto per la collanina:

Per i soldi ormai mio padre è rassegnato. I soldi li spenderanno. Però alla collanina era così tanto affezionato.

Per chi non lo sapesse, mio nonno è venuto a mancare a inizio anno. Mia nonna è ancora molto triste. Anche mio padre. Quindi quella collanina, che aveva regalato mio nonno a mia nonna quando erano molto giovani, aveva un grande valore affettivo.

Nel mio piccolo ho fatto un po’ di regali di Natale a mio padre. Gliene ho fatti quattro e credo che gliene farò altri, perché mi sento veramente triste per lui. Mi ha fatto molta tenerezza. Anche mia nonna.

La magra consolazione è che a sua padre non sia successo niente:

Sono sollevata dal fatto che non gli sia successo niente. E’ un attimo che magar sono in panico e ti tirano un colpo e ci rimani secco.

Scusate se ne sto parlando tanto, ma non potete capire la rabbia e la tristezza tutta insieme. Sapere di non poter fare nulla. Perché, perché la gente deve essere così?

A Vaccapower va tutta la nostra solidarietà. Sarebbe bello se i ladri restituissero almeno la collanina. Purtroppo, però, certe cose capitano solo nei film di Natale.

What do you think?

12 points
Upvote Downvote
Jorge Garay

Jorge Garay torna su Instagram dopo le accuse di molestie su un minorenne: ecco cos’ha rivelato

Willy Wonka Tony Lopez

Il Willy Wonka di TikTok fa un video con Tony Lopez, scoppia la polemica: cosa è successo