Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Su Twitter sta scoppiando una rivolta: tutt* vogliono abbandonarlo! Ecco cosa sta succedendo!

twitter rivolta
Twitter ha introdotto dei nuovi limiti che stanno causando una vera e propria rivolta all’interno dell’app: ecco che sta succedendo!

L’applicazione comprata di recente da Elon Musk continua a far parlare di sé, ma questa volta il badge del verificato c’entra ben poco! La causa di questo malessere che sta spopolando tra gli utenti di Twitter è dovuto ad alcune limitazioni del nuovo aggiornamento. Ma di che cosa si tratta esattamente e perché stanno causando una rivolta? Ve lo spieghiamo noi!

Inserita nei giorni scorsi, la nuova funzionalità della piattaforma non permetterebbe ai nuovi utenti di vedere più di 600 tweet al giorno e a quelli non nuovi ma non verificati di vederne massimo 1000. Eh già, avete capito bene! Secondo i nuovi limiti, andando più nel dettaglio, gli utenti nuovi non verificati potranno visualizzare massimo 600 nuovi tweet (limite che all’inizio era di 400 e poche ore dopo era stato spostato a 500), quelli invece solamente non verificati ne potranno leggere 1000 e quelli verificati invece fino a un massimo di 10.000. Ma a che cosa servirebbero questi limiti? Secondo Musk potrebbero essere utili a evitare comportamenti dannosi per l’app, come gli account bot o le attività di spam.

Dopo l’inserimento di questi limiti su Twitter è scoppiata una vera e propria rivolta! Moltissim* utenti, infatti, si sono vist* bloccare la visualizzazione dei tweet: secondo alcun* di loro, non è chiara la ragione per cui dovrebbero esserci queste limitazioni che non ti permettono di stare a leggere tweet sull’app quanto vuoi. In migliaia stanno minacciando di passare ad Hive, un’app concorrente del social acquistato da Elon Musk. Nel mentre – secondo numerose fonti americane – siamo sempre più vicin* al lancio del nuovo social di Mark Zuckerberg. E voi, che cosa ne pensate di questi limiti? Stanno danneggiando il social come molt* dicono oppure potrebbero essere effettivamente utili?

[Foto: Twitter]