in

Su Twitch esplode la polemica per le live “ammiccanti” in piscina e Pokimane dice la sua – vi raccontiamo cos’è successo!

Twitch risponde alle polemiche della community sulle live in piscina. La streamer Pokimane replica e propone una soluzione al problema.

Amouranth e Pokimane

Dopo le polemiche sulla correttezza di alcune live “borderline” in piscina, Twitch tramite un suo rappresentante ha deciso di rispondere ai creator infastiditi. Ma andiamo a scoprire cos’è successo.

Che cosa sono le live “hot tub” in piscina?

Amouranth, streamer da 2.6mln di follower, è una delle principali influencer che porta questo tipo di contenuti. In queste dirette ragazze o ragazzi sono in costume all’interno di una piscina, e da qui chiacchierano con la chat o giocano ai videogames. Spesso siedono su gonfiabili per accentuare le pose e mettere in mostra le proprie forme. Questo tipo di streaming è regolare su Twitch? In realtà sì, poiché in questo caso si aggira una regola della piattaforma. Infatti sul sito ufficiale leggiamo:

Per mantenere sana la nostra community e promuovere contenuti appropriati a un pubblico eterogeneo, su Twitch sono vietati i contenuti sessualmente allusivi. Le valutazioni sull’allusività sessuale di un comportamento o un’attività sono indipendenti dall’abbigliamento dell’utente e si basano piuttosto sull’inquadratura e sul contesto circostante in generale.

Eccezioni legate al contesto: Piscine e spiagge, concerti e festival
I costumi da bagno sono consentiti a condizione che coprano completamente i genitali e, nel caso di coloro che si presentano come individui di sesso femminile, anche i capezzoli. La copertura integrale dei glutei non è obbligatoria, ma la loro inquadratura è comunque soggetta alla nostra politica relativa ai contenuti sessualmente allusivi.

La risposta di Twitch e Pokimane

Dopo numerose critiche e polemiche da parte degli utenti, Marcus “djWHEAT” Graham, ovvero il responsabile dello sviluppo dei creator, si è espresso sull’argomento. Riguardo alle live in piscina ha detto:

Ignorate le stream in piscina e usate il bottone “non mi interessa”. Vedete, so che non risolverà nulla, ma ci deve essere almeno una soluzione per gli utenti che preferiscono non guardare questi contenuti. Inoltre noto una sorta di “content shaming”, ovvero ripudiare il contenuto, da parte della community. Voglio aggiungere che comunque la piattaforma sta strettamente monitorando la situazione.

La streamer Pokimane, una delle più famose e discusse della piattaforma, ha deciso di affrontare la vicenda e dire la sua. Durante una live ha raccontato:

Twitch ha un regolamento poco chiaro con molte aree grigie. La piattaforma non ha fatto un buon lavoro nello spiegare quali contenuti sono accettabili e quali no. Non penso che loro stiano dicendo che queste dirette non siano borderline, penso che loro affermino che ci sia un area grigia dei contenuti sessuali nella quale non si può bannare. Si trova tra la correttezza e il non essere appropriato a tutte le età. Per questa ragione penso che bisognerebbe trovare un modo di fascicolare queste dirette in una categoria particolare.

E voi cosa ne pensate? Credete che Twitch dovrebbe eliminare questo tipo di contenuti dalla piattaforma?

[FONTI: Twitch, dexerto.com, win.gg]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *