in

“Mi sono iscritto a un gruppo Telegram di un influencer, ho perso 300 euro”: il racconto di un ragazzo!

Attenzione alle truffe (sì, anche se il link è stato pubblicizzato dal vostro creator preferito): ecco il racconto di un ragazzo!

Non è la prima volta che parliamo di truffe. Anzi, proprio pochissimi giorni fa vi avevamo parlato della truffa delle Instagram stories e che riguarda il nuovo iPhone in arrivo sul mercato. Adesso il caso è analogo ma stavolta ci sono di mezzo anche alcuni creator.

Un ragazzo ci ha contattato su Instagram per raccontarci cosa gli è successo di recente. Il suo messaggio è iniziato così:

Ciao Webboh, volevo raccontarti cosa mi è successo. Tramite uno dei link che mettono i creator per guadagnare, come uno scemo mi sono fidato e mi sono iscritto a un canale di Telegram. Mi hanno fatto caricare inizialmente 150 euro, promettendomi che entro 4 ore avrei avuto 5.000 euro. Io ci ho creduto, ma dopo due giorni mi chiedono di caricare altri 130 euro dicendomi che c’era stato un problema. Li ho caricati di nuovo e dopo ore che non mi rispondeva più nessuno ai messaggi che mandavo, mi hanno bloccato.

“Mi sono fidato come uno scemo, ecco quanti soldi ho perso”: il racconto di un ragazzo

Poi il racconto continua:

Non mi sembra giusto che delle persone credano in queste cose. Dando fiducia ai creator e poi vengono ‘ingannati’ da loro stessi. Ci tengo a dire che queste sono truffe. Non si guadagna niente. Forse gli unici a guadagnarci sono i proprietari e gli influencer che li sponsorizzano. Bravi, ma non penso di essere l’unico a essere stato truffato.

Insomma, com’è possibile che tutto ciò accada? Sono davvero tanti, purtroppo, i creator che pubblicizzano qualcosa senza averla verificata fino in fondo o – peggio ancora – che la pubblicizzano pur sapendo che è una truffa. Il ragazzo che ci ha contattato non ricorda con precisone quale influencer l’ha ingannato, ma ci tiene a informare tutti e per questo ha contattato Webboh. Dunque è bene fare attenzione: è sempre meglio non dare soldi a chi non si conosce. L’unico vero modo per guadagnare è lavorare (se già ne avete l’età), oppure studiare e per lavorare ci sarà tempo. Non fidatevi mai delle scorciatoie! Per qualsiasi denuncia o segnalazione, potete consultare il sito della Polizia Postale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.