Tia Taylor, youtuber statunitense nelle cui vene scorre sangue nigeriano e giamaicano, si è sfogata nelle scorse ore sui suoi canali social contro la burocrazia italiana. E come biasimarla!

Se la seguite da un po’ di tempo, saprete di certo che Tia è una ragazza che vive e lavora in Italia e che, piano piano, sta cercando di costruirsi una vita normale insieme al fidanzato Enrico. Peccato soltanto che la sua vita dipenda anche da un permesso di soggiorno per il quale Tia si trova puntualmente lottare.

Tia Taylor ha raccontato in più di qualche occasione le sue peripezie con la burocrazia e la questura italiana. Niente di nuovo sotto al sole, insomma. Stavolta, però, la ragazza davvero arrivata al limite di sopportazione.

A quanto pare, venerdì prossimo Tia tornerà in Nigeria per qualche tempo. Per potersi assicurare di tornare in Italia, però, Tia ha appunto bisogno di un permesso di soggiorno che stenta ad arrivare.

La scorsa settimana, a quanto pare, alla ragazza è stato detto di tornare in questura in questi giorni per ritirare un permesso “in consegna”. Peccato solo che oggi, all’ufficio preposto, risultasse che l’agognato documento non fosse nemmeno stato stampato causa “stampante rotta” nella sede centrale di Roma.

Da qui lo sfogo di Tia, che non ne può più di avere a che fare con un’incompetenza “tutta italiana”. La settimana prossima, Tia Taylor partirà per la Nigeria, con o senza permesso. Se non ce l’avrà in mano al suo, penserà seriamente alle conseguenze solo quando sarà il momento di tornare nel nostro paese.

One thought on “Tia Taylor contro la burocrazia italiana: “Sono stanca di dover lottare per il mio permesso di soggiorno, mi arrendo””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *