in

Addio ai tatuaggi colorati dal 2022? Non è proprio così, parla Anakin! – facciamo chiarezza!

I tatuaggi colorati saranno vietati dal 2022? L’inkfluencer Gabriele Anakin smentisce la fake news su Instagram: ecco come stanno le cose!

Dal 4 gennaio non sarà più possibile farsi fare un tatuaggio colorato? Addio al colore? Non è proprio così, vi spieghiamo nel dettaglio tutta la verità su quello che avverrà dal 2022 per quanto riguarda i tatuaggi colorati. Anzi, per noi lo fa un tatuatore, Gabriele Anakin, che su Webboh avete già conosciuto per via della sua relazione con la rapper Beba.

Nella giornata di ieri è scoppiato il panico per via di alcuni titoli di articoli di giornali, che hanno riportato una notizia, stando alle parole dagli esperti del settore, in maniera non del tutto corretta. Infatti dal 4 gennaio 2022 non spariranno i colori dagli studi di tattoo, ma solo 27 pigmenti non saranno più in commercio, “banditi” per via delle nuove norme europee, ma già sostituiti dalle case che producono gli inchiostri colorati nel corso dei mesi passati. Ma passiamo alle parole di Gabriele Anakin, che ha voluto rassicurare clienti e follower su Instagram (oltre 150.000!).

Il tatuatore ha riepilogato un articolo sull’argomento, per poi fare chiarezza. Una fake news che avrebbe colpito la nicchia dei tatuaggi, “c’è tantissima cattiva informazione”, ha sottolineato Gabriele Anakin, aggiungendo che già da un anno si conoscevano le modifiche che sarebbero arrivate:

Già si parlava in tutto il mondo un anno fa di questo presunto disegno di legge sui pigmenti. Un argomento che è stato interesse del settore. Parlo per la casa produttrice con cui lavoro io, ho fatto trecento chiamate per capire mesi fa: 27 pigmenti sono stati banditi? Ne ha già pronti 150 considerati idonei per la legge. Un articolo che dice che sparirà il colore è solo ridicolo. La prossima volta informatevi meglio: dal 4 gennaio, avoglia a sfumature di marroncino!

Più chiaro (e colorato!) di così, non si può!

Foto: Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *