in

L’ultima moda su TikTok? Il ‘black humor’ sugli ebrei. Striscia La Notizia attacca: ‘Siamo tornati nel 1920?’

Da un po’ di tempo a questa parte su TikTok è diventata popolare una challenge… sugli ebrei. La sfida dei giovani tiktoker, quasi tutti minorenni, consiste nel creare un video (per niente) divertente che ironizzi proprio sul popolo ebraico. Un popolo che nel corso della storia ha dovuto subire persecuzioni e violenze. Ebbene, Striscia la notizia nella puntata in onda il 15 aprile 2020 ha dedicato un servizio al fenomeno:

“Se da un lato la tecnologia è una grandissima risorsa, dall’altro può diventare un’arma pericolosissima nelle mani sbagliate. Per esempio TikTok. Quest’applicazione può essere utilizzata per fare dei video molto divertenti, ma può essere utilizzata in un modo del tutto diverso”, ha detto l’inviato, il comico Roberto Lipari nel servizio.

Sotto la lente d’ingrandimento della trasmissione di Canale 5 c’è finito un video di un giovane tiktoker, il cui volto e nome sono stati “censurati”. Questo era il contenuto del video:

Legno: ‘Io sono il miglior combustibile’.

Benzina: ‘Stai zitto, lo sanno tutti che sono io il migliore’.

“Aspetta, li senti che stanno arrivando?”.

Ebrei:

Roberto Lipari, l’inviato di Striscia La Notizia, è rimasto shockato: “Non capisco più se siamo nel 2020 o nel 1920. Il problema è che questo non è un video singolo ma una challenge, cioè tante persone ripropongono lo stesso video. Il problema è che spesso gli utenti di TikTok sono dei bambini. Molti commentano il video dicendo che questo è vero e proprio black humor. Anche se basta studiare un po’ di comicità che qui il black humor non c’entra niente. Di chi è la responsabilità? Dei ragazzi, dei genitori o dell’applicazione stessa?“. Come dargli torto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *