in

Squid Game, negli Stati Uniti c’è chi ha vietato i costumi per Halloween! – ecco cosa sappiamo

A New York alcune scuole hanno proibito agli alunni di indossare costumi tratti da Squid Game.

Negli USA il 31 ottobre si festeggia. I bambini si travestono con costumi spaventosi e fanno dolcetto o scherzetto in giro per il quartiere (a caccia di caramelle o di malcapitate vittime dei loro scherzi). Mancheranno dei travestimenti quest’anno, oltreoceano: i personaggi di Squid Game non ci saranno durante questo Halloween…o quasi!


Da giorni il web parla della decisione di alcune scuole elementari dello Stato di New York, ovvero bandire per Halloween i costumi ispirati alla serie TV Netflix sudcoreana. Sebbene lo show sia basato su giochi per bambini (tiro alla fune, un due tre stella, “campana”, ecc), non è assolutamente indicato ai più piccoli per i suoi contenuti forti. È stato il sovrintendente Craig Tice del distretto scolastico di Fayetteville-Manlius (New York) ad aver portato la faccenda all’attenzione dei media.

Qual è il motivo di questa scelta, che potrebbe ad alcuni sembrare assurda? Le insegnanti temono che i bambini possano avere comportamenti violenti ispirati a Squid Game. È già capitato infatti, in quelle scuole, che gli alunni fingessero di eliminare i compagni così come succede durante la prima puntata. Esatto, quella che ha come protagonista l’ormai celebre bambola gigante (a proposito, lo sapete cosa dice davvero in quella scena?). Questo problema sembrerebbe essersi diffuso in tutto il mondo, con testimonianze di casi anche qui in Italia.

Sui social, come TikTok e YouTube, spopolano tutorial su come fabbricare in casa sia le tute rosse dei sorveglianti (quelle con i simboli bianchi sulle maschere), sia le tute verdi dei giocatori, e perfino il costume da bambola gigante assassina: quindi potrebbe risultare semplice, per i bambini, trovare il modo di replicare i travestimenti, magari facendosi aiutare da dei genitori ignari di ciò che quei costumi rappresentano…

E voi? Cosa ne pensate? Diteci la vostra!

[Fonte: Youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *