Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Sofia Crisafulli ricorda quando subì una molestia per strada: “Un uomo mi mise la mano nella maglietta” [TW]

sofia crisafulli violenza
Sofia Crisafulli è stata molestata da un uomo a Milano. Ecco il ricordo del brutto episodio a un anno di distanza dal fatto.

[TW: abusi] A distanza di un anno dal brutto episodio che l’ha vista protagonista, Sofia Crisafulli torna a parlare della violenza subita in strada da parte di un uomo. Un palpeggiamento che ha segnato una pagina terribile nella vita della creator, ora in dolce attesa del primo figlio (o figlia, ancora non ne conosciamo il sess0).

Rispondendo alle domande dei suoi follower, Sofia ha ripercorso quel brutto momento, dando ulteriori dettagli di quell’episodio e confortando la persona che le ha chiesto maggiori informazioni, vittima anche lei di un abuso:

Mi spiace tanto abbia dovuto vivere anche tu una situazione simile, rispiegherò ciò che mi è successo dato che è passato un anno ormai e forse molta gente non sa di che parlo. Era il 17 aprile, di pomeriggio, ed ero in stazione a Porta Garibaldi. Mi ero fermata per fumare una sigaretta di fianco alla metro quando si avvicina un signore sulla trentina, stava lavorando (faceva il rider) mi ha chiesto un accendino e senza problemi gliel’ho dato. Ha cominciato a riempirmi di complimenti, ma ho lasciato perdere, così mi ha chiesto un abbraccio ma ho rifiutato ovviamente. Fa per ridarmi l’accendino e invece no.

Poi il racconto della violenza fisica, dopo l’approccio morboso:

Mi mette la mano dentro alla maglietta toccandomi il seno, non ho reagito, ero paralizzata completamente e non sapevo cosa fare, così dico solo di andarsene. Lui chiede scusa e se ne va, non capivo la situazione, torno a casa, mia madre mi apre la porta e io scoppio in lacrime, aveva fatto una segnalazione dove lavorava il signore, ma non si è mai concluso nulla, purtroppo. Io mi sono sentita sporca e sbagliata, ci ho messo un po’ per realizzare e capire la situazione e pensare che sarebbe potuta andare molto peggio. Non penso ci sia un modo esatto per superare una situazione del genere, quindi mi spiace davvero tanto, spero tu possa superarla il più in fretta possibile. Parlane sempre con qualcuno di vicino che può aiutarti.

Ricordavate questa storia? Sofia ne ha passate davvero tante e oggi ha la forza di poter raccontare ed essere di supporto ad altre persone.

Sofia Crisafulli rivela: “Un uomo mi ha toccato il sen0 in stazione”

Articolo del 16 aprile 2021 – Sofia Crisafulli è stata vittima di un gesto alquanto schifoso da parte di un uomo, che l’ha palpeggiata. Fortunatamente, dopo un primo momento di comprensibile rabbia e sconforto, la tiktoker ha reagito ed è pronta a denunciare l’accaduto alle autorità. Non solo, ha utilizzato questa situazione orribile per mandare un messaggio a tutte le ragazze: “Non fate finta di niente”. Facciamo un passo indietro e ricostruiamo i fatti grazie al suo racconto pubblicato nelle storie Instagram:

Non sono qui ne per fare la vittima ne per sfogarmi, ma solo per dirvi: state attenti, la gente in giro fa veramente schifo. Se mi fischiano per strada non lo accetto, ma non ne faccio una tragedia. Ma uno che arriva a toccarmi il seno senza il mio consenso, davvero non è accettabile. Non riesco veramente e vi giuro su Dio che se mi sono messa a piangere è perché è una cosa che oltrepassa ogni limite. E la tua faccia di mer*a l’ho fotografata! Sei uno schifoso.

L’uomo, che pensava di passarla franca toccandole il seno (come se fosse una cosa normale), se tutto va bene la pagherà o, per lo meno, ci penserà due volte prima di rifarlo: Sofia, infatti, ha deciso di denunciarlo, anche se ha solo il suo volto:

Grazie a tutti i messaggi che mi avete mandato. Ora sto sicuramente meglio, solo che al momento è stata brutta un’invadenza del genere. State sempre attenti alle persone che vi si avvicinano. Purtroppo a questa mer*a non c’è mai fine. Vi voglio bene!

Sicuramente il suo gesto non passerà inosservato: fortunatamente sono riuscita a fare un video dopo l’accaduto per rintracciarlo con la sua faccia per la denuncia. Non fate MAI finta di niente.

Sofia Crisafulli ha perfettamente ragione: non fate MAI finta di niente. Soltanto denunciando e aiutandosi certi comportamenti potranno essere meno frequenti. Non bisogna normalizzare gli atteggiamenti scorretti, perché la normalità è altra.

[Foto: TikTok]