in

Sofia Crisafulli molestata per strada: “Mi hanno toccato il sen0, non è accettabile”

Sofia Crisafulli è stata vittima di una molestia da parte di un uomo. La tiktoker, però, ha fotografato il molestatore e ha deciso di denunciarlo.

Sofia Crisafulli
Sofia Crisafulli

Sofia Crisafulli è stata vittima di un gesto alquanto schifoso da parte di un uomo, che l’ha palpeggiata. Fortunatamente, dopo un primo momento di comprensibile rabbia e sconforto, la tiktoker ha reagito ed è pronta a denunciare l’accaduto alle autorità. Non solo, ha utilizzato questa situazione orribile per mandare un messaggio a tutte le ragazze: “Non fate finta di niente”. Facciamo un passo indietro e ricostruiamo i fatti grazie al suo racconto pubblicato nelle storie Instagram:

Non sono qui ne per fare la vittima ne per sfogarmi, ma solo per dirvi: state attenti, la gente in giro fa veramente schifo. Se mi fischiano per strada non lo accetto, ma non ne faccio una tragedia. Ma uno che arriva a toccarmi il seno senza il mio consenso, davvero non è accettabile. Non riesco veramente e vi giuro su Dio che se mi sono messa a piangere è perché è una cosa che oltrepassa ogni limite. E la tua faccia di mer*a l’ho fotografata! Sei uno schifoso.

L’uomo, che pensava di passarla franca toccandole il seno (come se fosse una cosa normale), se tutto va bene la pagherà o, per lo meno, ci penserà due volte prima di rifarlo: Sofia, infatti, ha deciso di denunciarlo, anche se ha solo il suo volto:

Grazie a tutti i messaggi che mi avete mandato. Ora sto sicuramente meglio, solo che al momento è stata brutta un’invadenza del genere. State sempre attenti alle persone che vi si avvicinano. Purtroppo a questa mer*a non c’è mai fine. Vi voglio bene!

Sicuramente il suo gesto non passerà inosservato: fortunatamente sono riuscita a fare un video dopo l’accaduto per rintracciarlo con la sua faccia per la denuncia. Non fate MAI finta di niente.

Sofia Crisafulli ha perfettamente ragione: non fate MAI finta di niente. Soltanto denunciando e aiutandosi certi comportamenti potranno essere meno frequenti. Non bisogna normalizzare gli atteggiamenti scorretti, perché la normalità è altra.

[Foto: TikTok]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *