in

Thiago verrà battezzato? No, e Sofia Crisafulli aveva già spiegato il motivo di questa decisione!

Perché Sofia Crisafulli ha deciso di non battezzare suo figlio Thiago? Il motivo l’aveva già spiegato mesi fa lei!

La nascita di Thiago è stata accolta con grandissimo entusiasmo da parte di tutta la community dei social. Venuto al mondo il 30 agosto, solo il giorno successivo Sofia Crisafulli – la mamma – ha deciso di rendere pubblica la sua venuta al mondo. “Sei la mia gioia più grande“, ha scritto Sofi su Instagram. “Adesso mi riempi il cuore di gioia ogni volta che ti guardo, vorrei sapessi quanto mi sono innamorata di te. Quanto ho fatto e farò per te, e quanto darei la vita per proteggerti“, sono state le sue parole.

Già nei mesi scorsi Sofia Crisafulli aveva dato alcune informazioni su Thiago, e aveva tolto alcuni dubbi ai suoi follower. Baby Thiago, per esempio, non verrà battezzato. Una scelta legittima in uno Stato laico com’è l’Italia. Ecco cosa aveva spiegato Sofi in alcune dirette:

“No, l’ho detto mille volte. Non sono cattolica, non battezzo mio figlio perché non sono cattolica… Anche io non sono battezzata perché neppure i miei genitori lo sono”.

D’altronde, non è obbligatorio essere battezzati ed è una scelta che, solitamente, viene presa liberamente dai genitori nei primi mesi o anni di vita del figlio. Con il battesimo si entra a far parte della comunità parrocchiale e, di conseguenza, della comunità dei fedeli. Allo stato attuale delle cose, tuttavia, senza battesimo non ci si può sposare in Chiesa.

[Foto: Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.