in

Un hater offende pesantemente Sofia Crisafulli per aver scritto un libro! La tiktoker gli insegna l’educazione

Sofia Crisafulli è stata insultata solo perché ha scritto un libro. L’hater offende anche Agostino. La tiktoker risponde

Sofia Crisafulli E Adesso critiche
Sofia Crisafulli E Adesso critiche

Sofia Crisafulli è stata pesantemente offesa per aver scritto E adesso?!, il suo primo libro. Le parole utilizzate sono state molto ignoranti e maleducate a tal punto che la creator ha deciso di rispondere pubblicamente su Instagram. Andiamo con ordine e ricostruiamo la vicenda.

Ieri un utente ha ricondiviso l’annuncio dell’uscita del libro di Sofia dimenticandosi di moderare i termini: “Fidatevi 2022 è un fold quittate finché siete in tempo. C’è bho sta tro*a analfabeta scrive un libro, perché un mongolo l’ha messa incinta. 😂😂😂 Certe tro*e e certi perditempo di oggi fanno gli influencer, facendo finta di fare trap life, poi fanno un figlio che fanno finta che sia figlio di due veri og, quando è figlio di due mongoli e guadagnano soldi grazie ai TikTok che fanno al povero figlio. 😂😂😂 Viviamo nella shit.

Esprimere il proprio parere contrario ad un libro ci sta. Utilizzare termini come “tro*a” e “mongolo” è semplicemente sempre sbagliato, anche se non si stesse parlando di Sofia e Agostino. Per questo la Crisafulli ha risposto:

Lavoro sui social da tanti anni. Ho imparato da tempo che non si può mai piacere a tutti e che ci sarà sempre gente che ti andrà contro qualsiasi cosa farai. E ho sempre, e giuro, sempre, accettato chi non condivideva le cose che facevo, e magari non mi supportava, ma qui si tratta di pura e sola maleducazione, disinformazione e frustrazione. Ovviamente non mi conosce e non sa nulla di me, come forse la maggior parte delle persone. Ma vi invito, prima di utilizzare certi termini, a informarvi un minimo sulle persone. Darmi della “tro*a analfabeta”, senza nessun motivo, perché grazie a Dio riconosco i miei valori e non sono né troia, né analfabeta, non ha un minimo senso se non quello di farsi notare dalle 30 persone che gli guardano le storie, perché probabilmente non ha contenuti più interessanti con cui intrattenere il pubblico.

Successivamente la tiktoker ha voluto spiegare che cosa l’ha spinta a scrivere il libro. Il motivo è più serio di quanto uno potrebbe immaginare:

Il mio libro parla principalmente dei motivi per cui non ho abortito. Il principale è che ho scoperto da qualche anno a questa parte di avere complicazioni nel mio corpo, che in futuro probabilmente non mi avrebbero permesso di avere figli. So che è un problema più diffuso di quanto si pensi. Parlarne avrebbe aiutato. Come gli altri argomenti che ho trattato. Ovviamente non mi sto giustificando perché so quello che faccio, l’impegno che ci ho messo. Sono stata ripagata in mille modi che colmano appieno le critiche e le parole mandate al vento dalla gente frustrata.

Sofia Crisafulli ha augurato all’hater di farsi aiutare (“Questo è l’unico consiglio che posso darti”) e, dopo aver visto che la persona ha messo il profilo privato, ha concluso: “Questo conferma che non aveva argomenti con cui intrattenere i suoi follower e allora prova a prendere i miei. Non ho più voglia di aggiungere altro, perché sapete meglio di me quanta importanza bisogna dare a queste persone. Io gliene ho già regalata troppa“. Ricordiamo: la critica è sempre giusta, l’offesa no. Se poi si usano certe parole, forse non ha senso nemmeno il confronto.

[Foto: TikTok]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.