Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Sofia Crisafulli è stata cacciata da un bar per "colpa" dei fan: ecco l'assurdo racconto!

Sofia Crisafulli
Sofia Crisafulli ha raccontato di essere stata cacciata da un bar: il motivo è assurdo! Ecco cos’è successo.

Nella giornata di ieri Sofia Crisafulli è stata al centro di una spiacevole situazione, che l’ha portata ad essere cacciata da un bar a Sassari. Orribile! Ma cos’è successo nello specifico? La creator ha raccontato tutto ciò che è accaduto in alcune storie pubblicate su Instagram: ecco il racconto.

Arrivata la mattina a Sassari, Sofia Crisafulli aveva pensato di fare un giro in centro città. In compagnia di Gala Barbieri, un collega, Maria Sofia Bellini e due suoi amici, Sofia si era diretta verso Douglas per acquistare alcuni prodotti e poi aveva pianificato di recarsi da Zara per curiosare tra i capi in vendita. Tuttavia, lungo il tragitto, la situazione era sfuggita di mano. Un numero sempre crescente di persone si era avvicinato a Sofia, chiedendo foto e saluti. Sebbene fosse abituata e li accogliesse sempre con piacere, la folla aveva raggiunto dimensioni ingombranti, rendendo difficile muoversi liberamente:

Oggi volevo raccontarvi la mia avventura perché sono venuta a Sassari e dato che sono arrivata la mattina, dovevo rimanere qua tutto il giorno. Ho detto “vabbè vado a farmi un giro con Gala [Barbieri], un ragazzo che lavora con me, Maria Sofia e due suoi amici”. Quindi andiamo a fare questo giretto, compro due cosine da Douglas e poi volevo spostarmi verso Zara per vedere se ci fosse qualcosa di carino, solo che nel tragitto cominciano ad arrivare tantissime persone che cominciano tipo a chiedermi la foto oppure a salutarmi così. Ovviamente, come sapete benissimo, a me fa sempre molto piacere salutarvi, incontrarvi, fare la foto con voi eccetera però a un certo punto la situazione è diventata tipo ingestibile e a un certo punto sono diventati tantissime le persone, dentro Zara, fuori da Zara. Mi sembrava una situazione scomoda per il gruppo perché appunto, dato che non ero da sola, e non potevo fermarmi e farmi i cavoli miei diciamo dovevo anche un po’ adattarmi a quello che volevano fare gli altri, mi ero già fermata tante volte prima per fare tante foto.

Rendendosi conto della difficoltà della situazione, Sofia aveva suggerito di fermarsi in un bar per prendere qualcosa in tranquillità e poi concedersi ai fan, fra richieste di foto e saluti. Tuttavia, anche qui la folla aveva cominciato a crescere, disturbando gli altri clienti del locale. È così che il proprietario del bar, arrabbiato, si era rivolto a Sofia, chiedendole di andarsene in quanto la presenza di tanta gente stava danneggiando la quiete del locale:

E quindi a un certo punto ho detto ma “ragazzi magari fermiamoci ad un bar così ci beviamo una cosa in tranquillità”. E mentre io stavo in questo bar, che era all’aperto però c’era tipo un gazebo, si cominciavano a fermare i ragazzini appunto fuori da questo gazebo. Non so quanti, ma veramente tanti, tantissimi. A un certo punto hanno cominciato ad urlare e quindi creavano effettivamente tanto tanto casino e il signore del bar si è arrabbiato con me, ha cominciato a prendersela con me, ha cominciato a dirmi “vattene via, tu non puoi stare qua, è questo il mio bar e tutta questa gente qua non ci può stare”.

Sofia, pur dispiaciuta per non poter soddisfare tutte le richieste dei suoi sostenitori, si era resa conto che doveva rispettare le regole del locale. La situazione era diventata ingestibile e, dopo che il proprietario aveva chiamato la polizia, Sofia aveva deciso di prendere un taxi per evitare ulteriori complicazioni. La creator ha colto l’occasione per scusarsi con tutti coloro che hanno aspettato invano di scattare una foto con lei, ma ha spiegato che la situazione era diventata insostenibile per tutt*.

E voi, cosa ne pensate delle parole di Sofia Crisafulli?
Poverina, mi dispiace per quello che è successo!
Oddio, quanta gente!

[FOTO: Instagram]