in

Lo streamer Snitecs ricoverato in terapia intensiva per il Covid a 28 anni: “Non so quando finirà”

Snitecs è ricoverato in ospedale a causa del Covid. Nonostante la giovane età, Luca Virno (questo il nome all’anagrafe del ragazzo, non ancora 29 anni) ha risentito pesantemente degli effetti del virus. Tutti i suoi follower erano a conoscenza della positività al virus per via di un post condiviso su Instagram.

Lo scorso 6 marzo, infatti, Snitecs aveva pubblicato sul feed il referto del test antigenico, senza perdere l’ironia che lo contraddistingue. “Sto pensando di fare un quadretto da appendere in camera“, aveva scritto per commentare la notizia. Tuttavia, negli ultimi giorni, Luca ha smesso di aggiornare i suoi profili social. A spiegare il motivo è stesso lo stesso creator, con un messaggio pubblico condiviso su Facebook:

Ciao ragazzi, ora che ho un po’ di forze e posso scrivere voglio aggiornare e tranquillizzare tutti. Sono attualmente ricoverato in terapia intensiva al Columbus per una grave polmonite da Covid che non mi consentiva di respirare. La malattia è iniziata in maniera stupida e quasi asintomatica 14 giorni fa, ma con i giorni è sempre più peggiorata fino alla situazione attuale. Va già meglio di ieri, oggi sono riuscito addirittura a stare seduto con il fisioterapista e sono circondato da psicologi, infermieri, medici, rianimatori e seimila figure professionali tutti estremamente piacevoli da avere intorno.

Snitecs ha poi continuato a parlare del suo ricovero, riuscendo perfino a smorzare i toni con una battuta sulle settimane peggiori della sua vita. Non è mancato, infine, l’invito ad indossare sempre la mascherina e rispettare le norme per mantenere la distanza di sicurezza:

Ho una stanza per me, il letto è più comodo di quello a casa mia e su richiesta mi portano quello che mi serve, in QUALSIASI momento, anche gli psicofarmaci che ieri sono serviti perché anche io posso concedermi un attacco di panico ogni tanto. Non ho idea di quando finirà, ma la polmonite vuole un po’ di tempo, non dovrei avere complicazioni. Sappiate che è brutto, brutto, BRUTTO, le due settimane più brutte della mia vita e una volta sono stato in vacanza a Parigi che era veramente brutta. Quindi mettetevi sta caz*o di mascherina e per carità, non trinceratevi dietro al “se lo prendo solo giovane e non mi succede niente” perché probabilmente sarà così, ma probabilmente anche no. A presto, spero!

Forza Luca, ti aspettiamo presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *