in

“Slime fai da te”, allarme tossicità: ecco quali sono i prodotti da evitare e quali i rischi per la salute

Grandi e piccini sembrano impazzire per l’anti-stress del momento, lo slime. Il composto gelatinoso ed elastico che si adatta alla forma che gli si dà con le dita può essere fatto anche in casa. Fino a qui ovviamente nulla di male, se non fosse che per farlo spesso vengono utilizzate sostanze cancerogene. Qualche tempo fa l’ANSES ha lanciato l’allarme: “Contiene sostanze cancerogene come formaldeide e tossiche come acido borico e colla di carta liquida, utilizzate per realizzarlo in casa”. Per rendere l’impasto più compatto e denso, si aggiunge spesso una sostanza (l’acido borico appunto). La manipolazione regolare da parte dei bambini dell’acido borico e dei suoi derivati può essere pericolosa, sottolineando in particolare i rischi di “questi composti tossici per la fertilità e lo sviluppo embrio-fetale”, qualora ingeriti in alte dosi.

Ci sono già dei ragazzi in America e nel Regno Unito che hanno riscontrato le conseguenze di questa malsana idea. “Avevo mal di testa e ho iniziato a sentirmi davvero male. Avevo mal di testa e mal di pancia e mi sentivo male“, ha dichiarato una di loro. Pare infatti che i sintomi più comuni siano proprio il mal di testa ed i crampi addominali.

Pensavo di aver contratto un virus, quindi sono andata dal dottore. Mi hanno chiesto cosa stessi facendo in quei giorni, i miei hobby e ho detto che avevo fatto lo slime in casa. Quando hanno scoperto che utilizzavo l’acido borico mi hanno detto che è pericolosissimo, poiché contiene molte sostanze chimiche tossiche. Mi stavo facendo del male. Tutte le inalazioni stavano entrando nel mio corpo. Ora ho smesso.

Anche con il detersivo per i piatti o per il bucato bisogna fare attenzione! Se gli strumenti usati per la creazione dello slime contengono queste sostanze, beh… meglio tenersene alla larga: DMDM Hydantoin (può causare irritazione di pelle, occhi e polmoni), formaldeide (può causare cancro, possibili allergie, problemi respiratori, dermatiti e danni all’ecosistema acquatico), borato di sodio (possibili effetti sul sistema riproduttivo ed endocrino, oltre che possibili danni a livello di pelle e alla respirazione) e acido solfico (questa sostanza potrebbe essere cancerogena e avere effetti dannosi su pelle e all’apparato respiratorio) .

Come realizzare uno “slime fai da te” sicuro

Se vuoi fare lo slime a casa, assicurati almeno di non usare sostanze tossiche. Qui un esempio.

  • 140 gr di amido di mais
  • 250 ml di acqua
  • colorante alimentare.

Il procedimento

  • Mettete l’amido di mais in una ciotola, creando un piccolo cratere al centro.
  • In un altro contenitore unite il colorante alimentare all’acqua tiepida e mescolate.
  • Versate lentamente l’acqua nell’amido di mais, creando un impasto e mescolando per bene con un cucchiaio. Attenzione a non far formare i grumi.
  • Lavorate la pasta con le mani e poi lasciatela per qualche minuto nel freezer.

Puoi anche sostituire l’amido di mais con uno shampoo, da versare direttamente in una ciotola insieme al dentifricio. Inizia a mescolare e poi tienilo in frigo per 10 minuti. Giocandoci, ovviamente, bisogna comunque evitare il contatto delle mani con occhi e bocca, anche se shampoo e dentifricio sono pensati per la cura della persona. Attenzione: chiedi sempre l’aiuto di un adulto, non improvvisarti “piccolo chimico”, perché ne va della tua salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *