in

Sespo è stato vittima di una truffa: “Non ho ricevuto soldi per i miei lavori per mesi”

Sespo rivela su YouTube di essere stato truffato. Nel 2022 ha fatto dei lavori senza essere mai pagato. Ecco cosa è successo

Sespo
Sespo

Sespo è stato truffato. In un recente video condiviso su YouTube il creator ha raccontato tutte le brutte esperienze che ha vissuto nel 2022 (di recente si era definito un fallito). Tra queste c’è stata anche una truffa che lo ha portato a lavorare senza ricevere neanche un soldo. Ecco cosa ha detto:

Quest’anno ho vissuto un grave problema economico. Purtroppo io per mesi non ho ricevuto soldi. Ho fatto tantissimi lavori senza prendere neanche un centesimo. Ho investito tempo, soldi, creatività per dei lavori che non mi hanno mai pagato. O meglio, il brand ha pagato, ma io non ho ricevuto nulla. Non sono neanche andato in vacanza quest’estate perché dovevo lavorare e ovviamente qui soldi non li ho mai visti e forse non li vedrò mai.

Sespo ha quindi lavorato molto nel 2022, purtroppo graits. Il creator ci ha tenuto anche a sottolineare che il suo non è un caso isolato, dato che queste cose accadono spesso nel suo settore. Il problema è che gli influencer truffati spesso preferiscono restare in silenzio e non denunciare queste ingiustizie:

Purtroppo si sa noi influencer non siamo tutelati per niente. Di truffe monetarie ce ne sono state tante e continueranno ad esserci sempre di più. Purtroppo questo discorso non esce mai fuori, perché noi abbiamo paura. Perché mettendo la faccia pubblicamente abbiamo paura di perdere tutto quello che abbiamo costruito in tutti questi anni e quindi preferiamo stare zitti e non fare niente. Magari proviamo ad andare per vie legali, ma la maggior parte delle volte stiamo zitti e ci teniamo tutto dentro.

Questa serie di problemi che hanno colpito Sespo nell’ultimo anno hanno anche aggravato le sue condizioni di salute: Questo ci porta tantissimo stress e ansia che mi ha portato ad avere tantissimi problemi di salute che quest’anno sono aumentati a dismisura“.

[FOTO: YouTube]