in

Sespo si è scontrato con una baby gang a Milano: ecco com’è andata a finire!

Sespo ha raccontato una vicenda spiacevole che gli è accaduta: si è scontrato con una baby gang a Milano. Ecco il suo racconto.

Spesso si dibatte riguardo la sicurezza della città di Milano ed i pareri sono contrastanti. C’è chi dice che si possa andare in giro tranquillamente e chi lamenta una situazione fuori controllo, tra risse e criminalità di ogni tipo. Ad esempio, ricordate l’aggressione accaduta un paio di mesi fa a Milano Centrale? Proprio in questi giorni, invece, Sespo ha avuto una brutta esperienza nella zona di San Siro, appena uscito dallo stadio dopo la partita degli Azzurri.

Il creator ha raccontato di essersi scontrato con una baby gang, mentre tornava a casa in monopattino. Il gruppo lo ha bloccato, ostruendogli la strada, lui ha provato a dire ai ragazzini di spostarsi, ma nulla. Allora è ripartito, investendone uno:

Stavo allo stadio, nella bellissima zona di San Siro. Stavo tornando in monopattino e una baby gang ha provato a bloccarmi in qualche modo, non mi facevano passare. Ma avevano palesemente 12 anni, quindi io li guardo, faccio tipo: “Scollatevi che devo andare a casa” e loro: “No, fermati, perchè noi…” Ho preso il monopattino, sono andato dritto, e ho investito uno della baby gang. In realtà mi sono sentito un po’ a disagio, ho investito un bambino di 12 anni, però non si spostava. E fine. Questa è la mia esperienza con la baby gang.

Sespo ha raccontato questo episodio in modo ironico, rendendosi conto di trovarsi di fronte a dei dodicenni che non dovrebbero avere nulla a che fare con il mondo criminale, come nessuno del resto. Questo sarcasmo però fa da lezione: non bisogna certo lasciarsi intimorire da alcun tipo di minaccia.

Ancor di più, poi, se pensiamo a quanto la violenza si stia diffondendo e tristemente trasformando in un mito, in qualcosa da abbracciare. No, ragazz*, fare i bulli non vi fa onore! Voi che ne pensate della vicenda?

[Foto: Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.