in

Seoul Mafia è stato licenziato dalla sua agenzia! – Cosa succederà adesso al creator in Corea?

Seoul Mafia è stato licenziato dall’agenzia in Corea. Ora cosa farà? Il creator lo spiega su YouTube.

Seoul Mafia
Seoul Mafia

Seoul Mafia, ha annunciato nel suo ultimo video su YouTube, di essere stato licenziato dalla sua agenzia in Corea! Il racconto inizia con la spiegazione del motivo dell’assenza di video nell’ultima settimana:

Sono qui per ricordarvi che la vita fa schifo […] Forse alcuni di voi si sono accorti che domenica non ho pubblicato un video, e c’è un motivo.

Successivamente ha spiegato come fino alla settimana prima avesse ben due agenzie a seguirlo, di cui una che gli permetteva di soggiornare in Corea. Dopo un problema con la prima ne aveva cercata un’altra che lo appoggiasse completamente:

Andavo a lamentarmi e loro mi dicevano “Marco hai ragione, ma la vita è questa ed è difficile”… Chiaramente hanno capito la mia situazione di disagio e hanno deciso di licenziarmi; il fatto che mi abbiano licenziato in realtà una cosa buona per me, io sono felice di questa cosa, perché sono uscito fa un agenzia che era m***a.

L’unico problema è stato però il trasferimento del suo canale alla nuova agenzia, dettaglio che evidentemente la precedente ha tralasciato. Il creator si è accorto solamente nell’ultima settimana di questo errore, quando ha trovato tutti i suoi ultimi video demonetizzati.

La mia agenzia precedente non ha fatto questo passaggio di agenzia e quindi il mio canale deve essere riconfermato, andando su internet compilando delle robe e spendendole a YouTube […] Cosa che può richiedere da qualche giorno a un mese, in questo periodo non sarò monetizzato. Non metterò video sul canale perché non ci farei soldi ma ne perderei parecchi.

Nel finale del video Seoul Mafia ha rassicurato i fan spiegando che possiede ancora il permesso di soggiorno, ma senza percepire uno stipendio.

[FOTO: YouTube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *