in

Cameriere si scusa con Mussolini dopo aver servito una famiglia nera: il caso scoppia su Twitter e TikTok

Un episodio surreale alle soglie del 2021, un cameriere che chiede scusa a Benito Mussolini per avere dei clienti dalla pelle nera”. È quanto raccontato in una diretta Facebook da Adjisam Mbengue, che insieme alla sua famiglia si è recata la scorsa domenica in una pizzeria di Rimini per festeggiare il compleanno della piccola di casa. Un nuovo atto di razzismo, stando alle parole della donna di origine senegalese, che avrebbe visto il cameriere scusarsi con un’immagine di Benito Mussolini presente nel locale, facendo il saluto romano.

Il fatto, ripreso dai principali quotidiani nazionali, è arrivato anche su TikTok. Utente attiva con circa 15.000 follower è infatti Awalicious, cugina della festeggiata e nipote della donna che ha denunciato il fatto su Facebook. “Hanno subito un affronto razzista che mi ha lasciato spiazzata“, ha raccontato la ragazza in uno dei tre video dedicata alla vicenda, ripercorrendo quanto successo. In un altro TikTok, Awalicious ha mostrato la caldissima reazione in pizzeria della zia, che ha cercato di far valere le proprie ragioni. Come “una guerriera”. Inoltre, la ragazza ha condiviso la diretta dell’altra zia, Adjisam, che procederà per vie legali contro la pizzeria.

Awalicious

“Scusa Benito Mussolini”, cameriere accusato di razzismo: interviene la proprietaria del locale

Dopo la denuncia, la proprietaria del locale ha espresso sui social la sua versione dei fatti. Dapprima, infatti, ha ripercorso la storia vissuta dal punto di vista del locale:

Ieri ho dovuto chiudere il telefono in un cassetto, ho ricevuto almeno 15 telefonate di insulti brutti contro di noi. Non mi hanno ancora contattato i carabinieri. Quando verranno gli dirò di prendere i video delle telecamere di sorveglianza così si capirà che non è stato detto nulla di male.

La proprietaria ha spiegato che l’immagine di Mussolini non si tratta di un ritratto, ma di una stampa su una vecchia scatola di cartone di vino, posizionata davanti ad una finestra difettosa. “Quando hanno finito di cenare mi sono sembrati contenti”, ha poi aggiunto, sottolineando:

Mi dispiace perché ricordo quella famiglia, era molto bella, ben vestita e ho anche preparato la torta per la bambina.

Nel frattempo, “Mussolini” è schizzato in tendenza su Twitter, raccogliendo in poche ore circa 10.000 tweet a proposito di quanto accaduto a Rimini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *