Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Ma quindi chi dovrà andare a scuola d'estate? Ecco tutti i dettagli!

scuola
Scuola aperta in estate: il ministro dell’Istruzione Valditara ha firmato il decreto, nuove attività didattiche estive

No, non è uno scherzo. La scuola aperta anche in estate diventerà presto una realtà. Solo pochi giorni fa, vi avevamo parlato di una petizione firmata da alcuni genitori per ridurre le vacanze estive dei loro figl*. Oggi, invece, vi informiamo di un provvedimento che, addirittura, non prevede di chiudere gli edifici scolastici in estate. Nelle ultime ore, infatti, il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha firmato un decreto che permetterà alle scuole di rimanere aperte e proseguire l’attività didattica e formativa tra giugno e settembre. Ma quali scuole interesserà questo importante cambiamento? Facciamo chiarezza sull’argomento!

Il provvedimento, che riguarda gli anni scolastici 2023/24 e 2024/25, è destinato principalmente alle scuole primarie e secondarie statali e paritarie non commerciali: elementari e medie. Ma come verranno organizzate le ore di lezione durante il periodo estivo? Il piano prevede una serie di attività ricreative, musicali, teatrali, sportive, ma anche alcune dedicate all’ambiente e al potenziamento disciplinare. Ma non solo. Il 1,714 milione di ore aggiuntive di attività, poi, comprenderanno anche percorsi di inclusione e socialità soprattutto per coloro che in estate non hanno la possibilità di viaggiare a causa degli impegni lavorativi dei genitori.

Insomma, tante ore in più ma organizzate in modo totalmente diverso rispetto alla scuola che siamo abituati a frequentare ogni giorno. L’obiettivo, secondo il ministro Valditara, è quello di puntare a: “una scuola che sia sempre più un luogo aperto, parte integrante della comunità per tutto l’anno“. Le istituzioni scolastiche potranno ulteriormente arricchire l’offerta del “Piano Estate” grazie ad accordi con la regione o con associazioni di volontariato. Quindi si, la scuola rimarrà aperta anche in estate ma sarà ciascun istituto, in maniera autonoma, a gestire le proprie ore e le attività da realizzare. Al momento non è stato ancora chiarito se frequentare sarà obbligatorio oppure facoltativo! E voi, cosa ne pensate? Siete d’accordo con questa nuova idea di scuola estiva? Fatecelo sapere!

E voi siete pront* ad andare a scuola anche in estate?
Assolutamente no, è un incubo!
L’idea non mi dispiace, più tempo con i mie* compagn* di classe!