in

Tigreribelle cacciata dai genitori per essersi fatta un tatuaggio per il fratello: ora è tornata a casa!

In occasione del compleanno del suo gemello, Sarra Shili ha deciso di dedicargli un tatuaggio. Per questo motivo, i genitori hanno deciso di cacciarla di casa. Il fratello commenta.

Tigreribelle è tornata a casa. La ragazza ha deciso di raccontare la sua vicenda sempre su TikTok, dopo aver pubblicato una foto con la mamma su Instagram. “Sono stati giorni difficili, l’unico pensiero era di tornare a casa, abbiamo una sorella che è incinta e avere la famiglia tutta unita ha un valore”, ha aggiunto Sara, che è stata aiutata dal fratello a tornare a casa e da un’amica di famiglia, che ha fatto da ponte tra lei e la sua mamma, che l’ha cacciata di casa per via di un tatuaggio.

“Il primo abbraccio è stato freddo da parte sua, l’ho stretta forte e lei ha ricambiato subito: mi sono sentita una bimba di 4 anni, un uccellino, è stata una felicità immensa, mio fratello mi asciugava le lacrime”, ha raccontato Tigreribelle, rivelando che la madre spera che possa togliere il tattoo, che ritiene contro la cultura islamica. La ragazza ha pubblicato due video in cui ha fornito tanti altri dettagli sulla vicenda e anche uno dedicato al fratello. Tutto è bene quel che finisce bene!

@fratellishili

Risposta a @mali.123e ho postato una foto con mamma su Instagram: sarrashili03 spero tutto torni come prima ❤️#perte

@fratellishili

Risposta a @Antonella Cirillo716 siate liberi sempre di far ciò che vi rende felici,nonostante tutto ,lottate .#perte #viral

♬ suono originale – Tigreribelle03
@fratellishili

Ritornare a giocare in camera come se avessimo 5 anni ❤️‍🩹#perte #viral

Tigreribelle cacciata di casa dai genitori per essersi fatta un tatuaggio dedicato al fratello! Lui commenta

Articolo del 1 settembre – Tigreribelle torna a parlare della situazione che sta vivendo a causa del tatuaggio che si è fatta in onore di suo fratello: in un nuovo video, la tiktoker ha confermato che i suoi genitori non l’hanno ancora perdonata per essersi tatuata e che quindi è ancora costretta a vivere fuori casa. Sarra Shili ha chiesto ufficialmente scusa, anche se non si sente di aver sbagliato:

Mi aspettavo una reazione negativa, ma non di questo genere. Pensavo che comprendessero il gesto. Non pensavo mia mamma dicesse: “Figliola non tornare a casa, trova una soluzione di punto in bianco”. Non pensavo che arrivasse a bloccarmi su Whatsapp e che non rispondesse più alle mie telefonate. Mi dispiace tantissimo. La scuso, anzi le chiedo io scusa. Da una parte mi sento in colpa, perché quando un genitore ci rimane male per qualsiasi cosa, chiedere scusa fa sempre bene. Però allo stesso tempo sono felice di averlo fatto per una persona così importante per me. Spero che lei comprenda.

Il fratello gemello, che ha ricevuto da Sarra questo gesto inaspettato, ha continuato a sostenerla. Nel video dice:

Appena ho visto il tatuaggio ho pensato: “Wow, è bellissimo!”. Non ho mai pensato di dirle: “E’ brutto, toglitelo”. Non mi sono mai dispiaciuto. Se l’ha fatto è perché c’è un motivo. Perché se lo sentiva. Io questo lo apprezzo tantissimo.

Il video si è concluso con Tigreribelle che ha pensato a quando dovrà tornare a casa da sua mamma e a come ci rimarrà a quando sarà rifiutata da lei. Il fratello, anche in questo caso, l’ha difesa e sostenuta: “Non ci pensare. Non succederà“.

@fratellishili

Risposta a @Giorgia spero capiate la mia difficoltà nel parlare in questa situazione ❤️#perte

♬ suono originale – Tigreribelle03

Tigreribelle è stata cacciata di casa dai genitori per essersi fatta un tatuaggio: il racconto!

Articolo 30 agosto 2022 – Per festeggiare il compleanno del suo gemello, Sarra Shili ha deciso di dedicargli un tatuaggio. La ragazza, tatuandosi sul braccio, però, sarebbe andata contro le regole imposte dalla religione musulmana. Quel che è certo è che, per questo motivo, i genitori hanno deciso di allontanarla da casa. Tutto ha inizio con Sarra che carica un video registrato prima di farsi il tatuaggio, anticipando la sua paura per la reazione dei genitori:

Sto andando a fare un tatuaggio senza che la mia famiglia lo sappia. Ho ansia, non so come potrebbero reagire. Sono musulmani e hanno un’idea rigida verso le ragazze con i tatuaggi. Io me lo sento, me lo sento di fare questo tatuaggio, voglio fare un regalo a mio fratello. Non vorrei che i miei prendessero un’idea sbagliata su di me.

@fratellishili

Era prima di farmelo ,ero troppo felice ma ora sto malissimo .#perte

♬ suono originale – Tigreribelle03

Come aveva predetto la ragazza, purtroppo i genitori non hanno approvato questo suo gesto, mandandola via di casa. Dopo aver appreso questa notizia, Sarra Shili si è presa un giorno per elaborare quanto accaduto, pubblicando un TikTok in cui racconta le sue emozioni, scrivendo: “Sto malissimo,ma siate liberi sempre e lottate per ciò che volete fare”. A noi di Webboh, la creator ha scelto di dire la sua, spiegando il presupposto che ha spinto la sua famiglia a prendere questa decisione:

@fratellishili

Sto malissimo,ma siate liberi sempre e lottate per ciò che volete fare .💔#perte #viral

♬ this sound is sad but you should follow me – 🤫🤫🤫🤫

Sto malissimo. Essendo musulmani ci sono delle regole, soprattutto se hai dei genitori molto religiosi e credenti. Se non le rispetti, spesso succede questo. Ho fatto solamente un tatuaggio come regalo al mio gemello, colui con cui faccio sempre i video ironici, scrivendo il suo nome. I miei genitori non lo hanno accettato e mi hanno cacciata fuori. Ora sono in casa di un’amica, con mio fratello. A lui vogliono, mentre a me, avendo addosso il tatuaggio, no. Per loro è peccato.

[FOTO: TikTok]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.