Ennesimo caso di molestie. Questa volta ad esserne vittima è stata Sarinski che ha rivelato l’accaduto sui suoi social scatendando un’incredibile reazione da parte del popolo del web. Ecco cosa ha scritto su Twitter:

Stavo aspettando un semaforo e uno in smart mi si è affiacanto e si stava masturbando, gli uomini fanno veramente schifo, sorpreso anche dai miei insulti, si permette di essere anche sorpreso il signore, maledetta me che non ho preso la targa o ho pensato di fotograrlo

Nonostante abbia confermato a tutti i suoi followers di stare bene, Sarinski ha continuato a parlare dell’argomento perché la sua denuncia ha fatto scoppiare una reazione a catena che ha permesso a tantissime persone di confessare le molestie subite.

A me è capitato nuovamente in treno che avevo 19 anni io shockata un ragazzo lì accanto notando tutto ha detto al signore che faceva schifo e lui “beh la ragazzetta con la minigonna le fa piacere su” ed ha cambiato vagone con tanto di occhiolino.

Una quantità impressionante di ragazze ha infatti risposto al tweet dell’influencer condividendo la propria esperienza.

Un porco maledetto in autobus ha pensato bene di venirmi sulla schiena e per fortuna avevo un impermeabile. Non mi ero accorta di nulla, sentivo smucinare e sgomitare ma era pienissimo e giuro mai avrei pensato. Poi quando sono scesa me l’hanno fatto notare. Avevo 15 anni.

Quello di Sarinski è così diventato il profilo degli orrori perché ciò che abbiamo potuto leggere nelle ultime ore sui suoi social è la prova evidente che purtroppo vicende del genere contiuano a verificarsi.

Una mattina in treno un uomo di mezza età si è seduto accanto a me e sentivo il suo ginocchio battere ripetutamente contro il mio. Ero in dormiveglia e non ho realizzato subito cosa stava succedendo ma, quando si è alzato, ha lasciato il sedile impiastricciato.

Per questo c’è bisogno di un cambiamento affinché le donne (e tutti) non abbiano più paura; è necessario che queste testimonianze non vengano dimenticate, nella speranza che tutto ciò possa non accadere mai più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *