in

Sarinski: polemica per i contenuti social sul Cammino di Santiago – ecco cosa è successo

Durante l’ultima settimana il Cammino di Santiago è stato uno degli argomenti più discussi sui social network. Come al solito, però, non è stato purtroppo un trend semplicemente informativo. Sono state infatti solo delle sterili critiche contro Sarinski a rendere l’argomento così caldo, ma partiamo dall’inizio.

La giovane influencer ha deciso di intraprendere quest’incredibile viaggio e la polemica è iniziata addirittura prima della sua partenza. È bastato mostrare a tutti il contenuto dello zaino per far partire i primi commenti pungenti sulla presunta inutilità di alcuni oggetti da lei scelti.

E se la decisione di portare il fon ha fatto storcere il naso ad alcuni, il fatto che si ritrovasse a dormire in hotel o appartamenti ha fatto indignare altri (“gli ostelli sono pochi e si riempiono subito, quando arriviamo non c’è posto”).

Il Cammino di Santiago sui social

View this post on Instagram

I DID IT #CAMMINODISANTIAGO #128KM E #ULTREYA

A post shared by Sarinski (@sarinski_) on

Ma ciò che ha scatenato maggiormente la polemica è stato l’uso dei social – secondo molti, anche eccessivo – durante quest’avventura considerata dai più forse troppo spirituale per la condivisione online. Sarinski ha tenuto aggiornati (in parte) i suoi followers attraverso qualche tweet e alcune storie su Instagram. È proprio su questi social che ha deciso di rispondere a tutti, spiegando che queste critiche “ogni volta denotano grande, ENORME, ignoranza (…); non siamo in ritiro religioso, tutti postano, è un Cammino di condivisione. Ma soprattutto è un Cammino che ognuno fa come vuole, tanto che c’è anche il certificato laico alla fine, e mettere il becco su quello degli altri non solo rende asini perché palesa che non si sa come sono le cose ma pure perché è il contrario dello spirito del Cammino (…)”.

Inoltre, come ha fatto notare lei stessa, aprendo l’hashtag Cammino di Santiago ci sono 97,6k post. Sembra che sia quindi la prova (a quanto pare agognata da tanti) che non è stata di certo Sarinski a portare questo famoso percorso sui social. Prima di lei, tra l’altro, anche Human Safari o Stazzitta hanno raccontato la loro esperienza che è stata apprezzata da chi ha saputo ascoltare senza la necessità di dover per forza contestare.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chi è Rebecca Gradoni? Tutto quello che c’è da sapere sulla tiktoker 15enne

Follettina Creation nel cast di Avanti un altro? – l’indiscrezione su Instagram