in

Che fine ha fatto Saluta Andonio? Parla Marco Morrone: “Mi sono ritirato perché vittima di odio e bullismo”

Che fine ha fatto Saluta Andonio? È la domanda che tanti amanti del mondo di YouTube Italia si pongono, soprattutto in questo periodo dell’anno. Era l’11 novembre di qualche anno fa quando, alle tre del pomeriggio, venne caricato sul web il video che rese noto l’allora 15enne Marco Morrone. “Saluta Andonio”, un mantra che è rimbalzato per anni sui social, da Facebook ad Instagram, tanto da arrivare in televisione e in libreria.

È bastato un video, in cui il ragazzo di Cosenza chiedeva al padre “Andonio” di salutare in telecamera, per diventare uno dei fenomeni più virali del web, attirando perfino l’interesse di Barbara d’Urso. La conduttrice di Canale 5 lo ha infatti voluto come ospite a Pomeriggio 5, per parlare del suo successo come influencer. Con tanto di manager, il piccolo Marco ha iniziato presto a girare tra discoteche e ristoranti come guest star di serate e festival (circa 333 serate a circa 1500 euro a botta: fate voi i calcoli di quanto abbia guadagnato).

Una fama incontrollata, la sua, che ha portato anche a bullismo e odio. “Una volta un gruppo di ragazzi si è avvicinato. Mi hanno tirato tre pugni in faccia. Non mi andava più di continuare a mantenere quel personaggio. Non volevo più farmi sfottere dagli altri“. Così, a certo punto, ha deciso di fare un passo indietro, rifiutando serate, contratti pubblicitari anche un film. “Ha attraversato un periodo brutto e ha voluto stoppare tutto“, ha svelato la mamma.

Ma che fine ha fatto oggi? L’ha svelato lui stesso: “Sono cresciuto, sono diventato adulto. Mi sono dovuto ritrovare nella mia adolescenza in una cosa più grande di me. L’ho dovuta affrontare e l’ho affrontata. Ho voluto stare un po’ di tempo fermo per vivere la mia vita da ragazzo normale. Mi ero stancato di essere Saluda Antonio, ho preferito essere Marco“, ha risposto in un’intervista rilasciata al canale Alici Come Prima. Ora Marco è diventato maggiorenne e ha preso la patente.

Saluta Andonio, la storia

Il 29 maggio 2018, Marco Morrone ha pubblicato un libro in collaborazione con Valerio Vinci e la casa editrice Piemme. “E niente. La mia vita con Andonio che non saluta mai!” il titolo della biografia, in cui la webstar ha raccontato le difficoltà vissute prima del successo. Ecco la sinossi:

Oggi Marco è «il re indiscusso delle webstar italiane», come dicono Le Iene, ma prima era un tredicenne come gli altri, preso in giro per qualche chilo in più. E vuole far sapere a quanti si nascondono pensando di non essere all’altezza, che la vita è anche un’altra, e che chiunque può viverla, a pieno.

Dopo aver partecipato nel 2017 al videoclip di Volare, il brano di Fabio Rovazzi e Gianni Morandi, Marco Morrone ha inciso il brano Saluta Andonio, grazie all’aiuto Francesco Facchinetti. E poi? L’influencer si è allontanato dai riflettori, riducendo i contenuti pubblicati online negli ultimi mesi. Oggi è attivo su Instagram con quasi 150.000 seguaci, per cui pubblica selfie con frasi cariche di sentimento, del genere:

Nessuno può farti sentire inferiore senza il tuo consenso.

E ancora, “il coraggio più grande risiede nell’essere se stessi. Imperfetti, originali, unici”. Insomma, lontano il tempo dei “buonaseraaaaa….”, ora solo citazioni da Baci Perugina!

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inarrestabili! I Me Contro Te lanciano sul mercato anche le loro patatine – tutte le info

Pechino Express: le Collegiali Jennifer Poni e Nicole Rossi raccontano le emozioni prima della partenza – Video