in

“Elisabetta non mi inchino”: ecco cosa ha fatto Rondo con questa canzone dopo la morte della Regina!

Rondo, durante un recente live, ha dedicato un gesto di grande rispetto alla Regina Elisabetta. Scopriamo cos’ha fatto!

Rondo
Rondo

Come sapete bene, qualche giorno fa, l’8 settembre, la Regina d’Inghilterra Elisabetta è voltata in cielo. Il figlio Carlo ha ereditato la Corona ed il mondo si è fermato davanti a questo triste evento. Diciamoci la verità, nessuno se lo sarebbe aspettato: la Queen sembrava essere immortale, con un fortissimo temperamento. Adesso cerchiamo però di superare questo momento di tristezza, raccontandovi un meraviglioso gesto di rispetto che ha fatto Rondo in suo onore.

Lo sappiamo, il cantante ha un legame particolare con il Regno Unito Spesso cita il Paese nei suoi testi. Ha anche una solida fanbase lì e ci ha vissuto per un po’ di mesi. A proposito di UK, la hit “Body RMX” contiene la famosa frase: “Arrivo in Inghilterra, Elisabetta non m’inchino!”. Parole un po’ spavalde, che sono diventate un inno dopo la vittoria agli Europei 2021 dell’Italia contro l’Inghilterra.

Ma Rondo, dopo la morte della Regina, ha abbandonato quell’audacia, in favore di un rispetto quasi religioso. Durante un live che si è svolto il 10 settembre alle Rocce Rosse di Salerno, Rondo – quando sono arrivate quelle parole – ha deciso di non cantarle e ha fatto segno ai fan di zittirsi. Poi, un “No”, scuotendo l’indice e voltandosi di spalle. Fino a non troppi mesi prima Rondo durante i live esclamava tranquillamente: “Elisabetta fammi un pompin*“!

Forse in questo caso abbiamo visto sul palco Mattia Barbieri e non Rondodasosa. Con questo gesto il cantante si sta dimostrando maturo e sensibile. Recentemente si è anche rifiutato di cantare ad un live dove la discoteca ha negato l’ingresso ad alcun* ragazz* perché stranier*. Vedete, anche dalla consolle di un club si possono diffondere messaggi positivi e qui ne abbiamo la dimostrazione.

[Foto: TikTok]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.