Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

"Ci hanno diffamato," Riccardo Dose e Dadda sono finiti al TG (ma loro non sono felici)

Riccardo Dose Dadda TG
Riccardo dose e Dadda sono finiti al Tg e sono accusati di aver profanato una tomba! Tutti i dettagli e gli aggiornamenti!

Riccardo Dose e Daniele Daddetta alias “Dadda” sono finiti nel mirino del TG-Veneto dopo il loro recente video sul canale YouTube di Dose. Il video in questione è chiamato “Scendiamo dentro una tomba e Troviamo 30 scheletri di persone morte – Questo Manicomio è inquietante”. Tuttavia, sono stati accusati di aver profanato una tomba e ai creator questa accuse non stanno affatto bene! Vi raccontiamo noi cos’è successo.

Nel video incriminato, vediamo Dadda e Riccardo Dose intraprendere una delle loro tante esplorazioni urbex, affiancati da un loro amico con cui avevano già intrapreso simili esplorazioni. Le 2 location esplorate sono in Veneto e parliamo di un manicomio e di una chiesa delle suore cappuccine che riversano in stato di abbandono. Sin dall’inizio, i creator fanno riferimento alla presenza nella chiesa di una tomba, che ufficialmente sarebbe di 3 suore, ma che nel concreto è piena di oltre 30 scheletri. Dopo l’esplorazione del manicomio, i creator arrivano alla tomba in questione e decidono di calarsi al suo interno e addirittura maneggiare delle ossa.

Il video è stato ripreso dal TG-Veneto, che ha dedicato alla faccenda un duro servizio. Il giornalista parte parlando di intrattenimento macabro da parte di Dose e Dadda, per poi passare ad accuse via via più pesanti. Le accuse sono quelle di “infrazione di domicilio” e di “profanazione di una tomba” e non sono proprio andate a genio agli youtuber. Il servizio ha anche rivelato la location del video, cosa che nei casi delle esplorazioni urbex è sempre sconsigliata per proteggere le varie strutture da vandali e criminali.

Lo youtuber ha già annunciato nelle sue stories che stasera risponderà al servizio in una diretta alle 20:30. Ha anche affermato che le accuse del servizio sono pura “diffamazione”. Noi di Webboh non mancheremo di seguire la diretta per aggiornarvi appena possibile!

FOTO: Riccardo Dose/Instagram
E voi cosa pensate di tutta questa faccenda?
Il servizio è chiaramente esagerato!
Hanno sbagliato i creator a fare il video!

[FOTO: Instagram]