in

“Vi racconto cos’è il Ramadan e perché è così importante”: parla la tiktoker con il velo Tasnim Ali!

“Vi racconto cos’è il Ramadan”, parla la tiktoker con il velo Tasnim Ali, tra le prime influencer italiane con il velo in Italia. Ecco cosa ha detto!

Da oggi, 13 aprile 2021, inizia il Ramadan. Secondo la religione islamica, si tratta del mese in cui si pratica il digiuno durante il giorno (interrotto solo dall’iftar, il pasto che si consuma dopo il tramonto del sole), in ricordo della prima rivelazione del Corano al profeta Maometto. Il periodo di Ramadan, celebrato anche da Instagram con una serie di sticker inediti per le Stories, terminerà quest’anno il prossimo 12 maggio.

È il secondo anno consecutivo che il Ramadan viene celebrato in piena pandemia, ma questo non impedisce alla comunità islamica di rispettare la tradizione, di seguire tutte le pratiche previste nel corso del mese e di vaccinarsi. Secondo quanto rivelato da Adnkronos, il vaccino contro il Covid-19 non interrompe il digiuno dall’alba al tramonto, stessa cosa vale per i test per scoprire l’eventuale positività.

Per parlare di Ramadan ci siamo affidati alle parole di Tasnim Ali, tra le prime tiktoker con il velo a raccontare in Italia l’Islam (qui la sua bio), che ha fatto chiarezza su questo evento, smentendo false credenze:

Il Ramadan è il nono mese del calendario islamico: è il mese del digiuno. In questo mese è sceso il Corano. Consiste nel digiunare dall’alba fino al tramonto – quindi non di digiunare un mese consecutivo, come alcuni credono, ma di digiunare giorno per giorno. In questo mese ci si avvicina di più alla religione, ad Allah: non bisogna mangiare né bere, e ci si allontana da ogni forma di peccato. Niente più parolacce, niente litigi, niente bugie… niente cose negative! Si cerca di comportarsi al meglio, di portare questo giusto atteggiamento anche dopo il mese di Ramadan, avendo un cuore più puro e “buono”.

Ramadan 2021, le differenze fra Italia ed Egitto secondo Tasnim Ali

Tasnim Ali ci ha anche raccontato come vive personalmente il periodo di Ramadam, soprattutto le differenze che ci sono fra Italia ed Egitto, terra natìa della sua famiglia, nel vivere questa ricorrenza così importante per tutto il mondo islamico:

In questo periodo dell’anno, quando lo passo in Italia, sono solita sentirmi dire “non puoi bere neanche un goccio d’acqua?” 😂 Mi è capitato però di avere amici che cercassero di non mangiare o bere davanti a me come segno di rispetto! Tra il Ramadan in Egitto e Ramadan in Italia, almeno io, sento una grandissima differenza: gli addobbi di Ramadan in Egitto sono ovunque, l’aria è diversa, ci si unisce con l’intera famiglia (in grande, tutti i miei famigliari si trovano lì) e la notte diventa giorno… e viceversa. Qui cerco di avvicinarmi al clima presente nel mio Paese d’origine, ad esempio quest’anno abbiamo fatto prendere a papà gli addobbi di Ramadan direttamente dall’Egitto!

Come riempire le giornate durante il Ramadan, se è proibito mangiare e bere? Tasnim Ali ci ha suggerito che le parole-chiave è produttività e studio:

Cerco sempre di riempirmi le giornate per non sentire la sete o la fame, cercando di fare qualcosa di produttivo (tranne fare sport😂)… magari lavorando, uscendo con amici ed imprare cose nuove riguardanti la mia religione.

E voi eravate a conoscenza delle pratiche da osservare durante il mese di Ramadan? Fateci sapere!

https://vm.tiktok.com/ZMeuejLBC/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *