Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Quello che le donne non dicono, Patrizia è rimasta da sola: che fine ha fatto Micol? Ecco il motivo!

Quello-che-le-donne-non-dicono-micol-sparita
Quello che le donne non dicono, Patrizia è rimasta “sola”, perché Micol non compare più nei video? Ecco il motivo!

Durante il periodo della quarantena tutti noi abbiamo imparato a conoscere, e ad amare, il format di Quello che le donne non dicono. Le interpreti principali erano Patrizia Falcone e Micol Russo, che con la loro ironia ci avevano fatto divertire. Da circa un anno, però, Patrizia ha dovuto continuare il suo percorso sul web senza di lei. “Non posso più fare video, solo per questo periodo. In questo periodo sarà un po’ più assente perché ho preso parte a un progetto che mi sta molto a cuore“, aveva detto Micol in un video dell’ottobre del 2020.

La leggenda narra che Micol non tornò mai più“, è uno dei commenti a quel video, pubblicato su Youtube. In effetti si può dire che il percorso di Micol Russo in Quello che le donne non dicono è terminato definitivamente. “Micol è ancora impegnata con il progetto a Roma mentre io e Donato invece siamo a Milano, quindi è davvero difficile poter fare video insieme. Non ci resta che augurare il meglio a Micol per i suoi progetti e sogni“, ha spiegato Patrizia recentemente.

Perché Micol non compare più nei video di Quello che le donne non dicono? Il motivo!

Noi di Webboh siamo anche riusciti a parlare con Patrizia, che sta portanto avanti (egregiamente) il progetto assieme a Donato. Ci ha detto:

Da più di un anno Micol ha iniziato un progetto lavorativo al di fuori del web, era un suo sogno che voleva realizzare e quindi si è lanciata in questa nuova esperienza. Purtroppo però non riuscendo a portare avanti entrambi i progetti ha deciso di lasciare Quello che le donne nelle mani di Patrizia e Donato per concentrarsi sul suo nuovo lavoro. Insomma non ci sono storie strappalacrime, litigate o amori finiti niente di tutto questo.
La vita non è quella dei social anche perché noi non vi abbiamo mai raccontato la nostra di vita ma quella di tutte le donne
E speriamo che a prescindere da chi racconti e interpreti Quello che le donne non dicono riesca ad arrivare il messaggio che siamo tutti bell* con i nostri difetti, le nostre insicurezze e la nostra dose di stereotipi e tabù da combattere giorno dopo giorno con una buona dose di autoironia