in

LaSabri e i Two Players One Console attaccano Gianmarco Rottaro e Gaia – ecco i loro sfoghi

Ultimamente i social sono stati pieni di scandali. Si è parlato diffusamente, anche su Webboh, della violazione della quarantena da parte di Gianmarco Rottaro e Gaia Bianchi, che sono andati uno a Treviso dalla fidanzata e l’altra a Milano a festeggiare il compleanno di Valerio Mazzei. Sono piovute critiche da ogni ove, tra attacchi di alcuni influencer e altri personaggi pubblici (come Riccardo Dose, Francesco Facchinetti e Gabriele Parpiglia).

Recentemente anche i gamer LaSabri e Stef&Phere del canale Two Players One Console sono intervenuti per dire la loro.

Le parole di Sabrina

LaSabri ha pubblicato un durissimo sfogo indirizzato alla coppia Rottaro-Losito e anche a Mazzei e Gaia Bianchi. Ecco le sue parole:

“Alcuni miei colleghi ignoranti non hanno capito la gravità della situazione. Forse perché non hanno un parente in ospedale o che è già morto. La cosa che più mi fa schifo di tutte è che ci ridete sopra, facendo anche i fighi quando magari tra il vostro pubblico qualcuno ha appena perso una persona vicina, e sapete anche perché l’ha persa? Perché persone stupide come voi non rispettano le regole. Che schifo! Non ho altre parole per definirvi”.

Le parole di Stef&Phere

Stefano e Veronica hanno precisato in un video YouTube che tutto ciò che hanno detto non è stato fatto per visual o per monetizzare, ma per far capire la situazione a più persone possibili e lanciare un messaggio corretto. Ecco le loro parole:

“Non è stato rispettato quello che ci è stato detto di fare, violando cosi la legge italiana. Per legge non potete andare neanche da chi è a 200 metri da voi, perché potete essere infetti e non saperlo, e di conseguenza infettare altra gente. Hanno sbagliato entrambi ma penso lo sappiano. A me però infastidisce il cervello il fatto che abbiano in testa il concetto di essere speciali, proprio non lo digerisco. Se sapete di non poterlo fare, perché lo fate? Per questo stupido concetto di sentirvi speciali. L’essere famosi vi amplifica l’ego. Avete milioni di followers ed è giusto che vi prendiate le responsabilità delle azioni che fate. Stiamo tutti male, il crollo mentale non è una giustificazione. Anche le agenzie devono prendere provvedimenti, indirizzarli è il loro lavoro, e vanno prese delle decisioni. Riflettete e cercate di capire cosa sta succedendo, e comportatevi correttamente.”

Siete d’accordo con ciò che è stato detto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *