in

“Prendetemi per pazzo, sì… pazzo per Gesù”: la storia del video originale

Prendetemi per pazzo, sì…. pazzo per Gesù” è un audio diventato super virale su TikTok, anche grazie a un remix. Ma qual è la storia dietro a questa frase? Tutto risale al 2018 quando un ragazzo, tale Alessandro, ha raccontato la sua storia di conversione (se così possiamo chiamarla) “da omosessuale a eterosessuale” grazie a Gesù. I giornali avevano parlato della sua storia come quella di un ragazzo “guarito dall’omosessualità“, e il suo discorso è finito in tv creando un grande scalpore: l’omosessualità non è una malattia e non c’è niente da cui guarire.

Il tutto si è svolto nel corso di una conferenza che si è tenuta nella chiesa evengelica Pdg (Parola della Grazia) di Palermo. Il ragazzo palermitano, una volta preso il microfono in mano, ha raccontato la sua storia: “Sono qui per dare gloria a Dio pubblicamente. Il diavolo ha rubato la mia vita, a poco a poco, ingannandomi. Mi ha fatto credere che dovessi cercare mio padre in un altro uomo. Il diavolo mi ha ingannato e ha messo un muro davanti a me. Ero felice perché finalmente sapevo chi ero. Era un’identità falsa che mi aveva dato il nemico. E’ tutto un inganno del diavolo. Prendetemi per pazzo, sì, pazzo per Gesù. Ho tolto la pornografi@ che mi ingannava. Quando entra Dio non c’è più posto per le altre cose”.

La vicenda aveva creato un grande scalpore, tant’è che se n’era occupata anche la trasmissione televisiva “Le Iene” intervistando Alessandro. In quell’occasione aveva detto:

“L’omosessualità non è una malattia, ma io sono guarito: non è una malattia ma io sono guarito dalle ferite della miainfanzia. Sto iniziando a valutare la donna in un altro modo. Comincio ad avere un’attrazione fisica, prima invece vedevo la donna solo come un’amica”.

Ora il suo audio è tornato a essere virale anche su TikTok.

https://vm.tiktok.com/ZMeJtUCp8/

[Foto: Video Mediaset]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *