in

Pow3r non gioca più a Fortnite, il gioco che l’ha reso famoso: ecco perché

Pow3r dice basta. Fortnite, il gioco che l’ha reso famoso, non lo soddisfa più e vuole voltare pagina. Lo streamer più famoso d’Italia è diventato celebre con il gioco della Epic Games. Grazie a Fortnite ha fatto eventi, ha raggiunto numeri importanti e realizzato record su record. Ma ora sente il momento di andare avanti.

Ecco cosa ha detto in un video su Twitch (e poi caricato su Youtube):

“Fortnite dalla Season 7 ha avuto un tracollo di views e giocatori. Ora abbiamo anche tracollo di contenuti. Il gioco non ha avuto i cambiamenti e aggiornamenti settimanali, come succedeva prima, ha un po’ ammazzato il gioco. Mi sono allontanato per più motivi. Primo perché a livello competitivo non mi soddisfa e non mi piaceva più. Ero arrivato a un punto che non me ne fregava più niente se non vincevo o perdevo. L’altro problema è stato il fatto che noi che abbiamo portato Fortnite per anni. Attualmente non mi diverte”.

Pow3r non vuole essere associato per tutta la vita Fortnite. Vuole essere Pow3r, Giorgio Calandrelli, ovvero uno streamer che piace a prescindere dal gioco del momento:

“Le persone non devono seguire Fortnite e Pow3r che ci gioca, ma devono seguire me per la persona che sono. Pow3r non è Fortnite. Io sono Pow3r, sono Giorgio. Non voglio essere quello riconosciuto solo per Fortnite. Chi è veramente mio followers e mi segue, è qui e c’è. Chi era lì solo per il gioco non c’è più e va via. Meglio così. Il mio lavoro continua così. Se dovessi giocare ai giochi che mi portano più soldi, giocherei solo a Fifa, Fortnite e Mincraft”.

Bravo!

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Saluta Andonio torna a “Pomeriggio 5”: “Barbara d’Urso è l’unica che ha preso a carico la mia situazione da bullizzato”

Jake Paul vs Gib: ecco tutte le curiosità sul match tra i due youtuber. Chi vincerà?