in

Pow3R supporta St3pny e attacca il mondo dell’informazione – “Non fidatevi, usate il cervello”

pow3r
pow3r

Pow3R sostiene St3pny: ti abbiamo già raccontato del difficile momento che sta vivendo Stefano Lepri a causa della pesante accusa di essere un evasore. Ebbene: dopo che il diretto interessato ha cercato di ridimensionare la notizia e dopo aver pubblicato anche un video sfogo (“Le ultime 24 ore sono state le peggiori della mia vita“), in sua difesa è schierato Pow3R.

Su Instagram il seguitissimo giocatore di Call of Duty e Fortnite, ha invitato i suoi follower ad usare internet, coordinato con il proprio cervello, per capire dove sta la verità sul “nuovo Lupin italiano” (come lo definisce ironicamente lui) e in generale su qualsiasi notizia d’informazione.

Nei titoli che sono stati fatti, specialmente su internet, ci sono articoli con titoli clickbait, volti a danneggiare lui o ad attirare un gran numero di persone.

Gli stessi miei amici o familiari che hanno visto questi articoli su Facebook o da altre parti o che hanno visto i servizi in tv, hanno parlato di Stefano come se fosse un ladro, un evasore fiscale…

Secondo Pow3R il problema è più ampio e non riguarda solo St3pny, ma lo scontro tra il mondo della tv e quello del web:

Quello che vi voglio dire è cercate di informarvi, di capire dove stanno le bufale e dove sta la verità, perché molte volte il mondo dell’informazione o della televisione farebbe qualsiasi cose per accaparrarsi due o tre views.

Pow3R

Il mondo della televisione sta perdendo utenza, io per primo non la guardo da tantissimi anni.

Utilizzo internet e altri strumenti giornalistici per informarmi e ogni volta cerco di capire se una notizia è vera o no, utilizzando il mio cervello e internet…

Non fidatevi del mondo della televisione, perché se può screditare il mondo del web lo fa. Ormai il mondo dei giovani non guarda più la televisione, vanno su internet, youtube, twich, i social media.

Partendo da questa premessa, Pow3R finisce il suo video messaggio con l’endorsement al collega:

Completo supporto per Stefano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *