Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Perché i Pinguini Tattici Nucleari si chiamano così? Ecco il significato del nome del gruppo!

pinguini tattici nucleari
Ma perché i Pinguini Tattici Nucleari hanno deciso di chiamarsi così? Ecco il significato del simpatico nome d’arte della band!

Con più di un miliardo di streaming e un’estate 2022 da trecentomila presenze, i Pinguini Tattici Nucleari sono una delle band più amate degli ultimi tempi. Dopo numerose hit, durante i mesi estivi il gruppo ci ha accompagnato con le note di Giovani Wannabe. Di recente è invece uscito anche il nuovo singolo intitolato Ricordi. In attesa di cantare le loro canzoni in occasione del live negli stadi (a San Siro hanno registrato il sold-out in 12 ore!), scopriamo qualcosa in più sulla nostra band del cuore. Ad esempio, perché è stato scelto proprio questo nome d’arte per rappresentarla? Ecco la spiegazione completa.

Riccardo Zanotti e gli altri componenti del gruppo hanno raccontato diverse volte qual è il significato del loro pseudonimo. Come hanno ricordato anche di recente durante Stasera c’è Cattelan su Rai 2, Pinguini Tattici Nucleari è un nome che è stato preso in prestito da… una bevanda! Ecco che cosa hanno detto nello specifico:

La questione è che una birra molto alcolica si chiama così. Il nome inglese è Tactical Nuclear Penguin che è stato poi traslato… ma non da noi. Questo perché prima nella band c’erano degli altri elementi (che ora sono tutti andati a fare altri lavori).

Pinguini Tattici Nucleari, informazioni e curiosità sulla band

I Pinguini Tattici Nucleari sono un gruppo formato da Riccardo Zanotti (voce), Elio Biffi (tastiere), Nicola Buttafuoco (chitarra), Matteo Locati (batteria), Simone Pagani (basso) e Lorenzo Pasini (chitarra). Dopo alcuni dischi autoprodotti e numerose date live, arriva il momento della svolta. Nel 2019 la band pubblica il fortunato disco Fuori dall’hype per poi partecipare l’anno successivo al Festival di Sanremo con il brano Ringo Starr (raggiungendo il podio con un meritatissimo terzo posto). In seguito il gruppo continua a tenerci compagnia con tante altre bellissime canzoni. Da Pastello bianco a Ricordi passando per Scrivile scemo, Scooby Doo, Giovani Wannabe. Dopo il Dove eravamo rimasti Tour, inoltre, la band ha ottenuto un clamoroso sold-out in sole 12 ore per il live a San Siro del prossimo 11 luglio. Secondo alcuni rumor, il 2023 potrebbe essere anche l’anno del loro ritorno in gara alla kermesse sanremese.