in

“Bello è come me pazzerello”. Parla Ornella Zocco: “Per un brutto male ho dovuto lasciare il lavoro, ora sono felice”

Bello è come me pazzerello” è uno degli audio più virali del momento. La voce è quella di Ornella Zocco, una signora siciliana di 47 anni, che è seguita da quasi 300mila persone su TikTok. Sposata, la signora ha tre figlie femmine di 28, 24 e 14 anni. Noi di Webboh l’abbiamo provata a contattare e ci ha spiegato com’è nata l’idea di quel suono ormai visto e riconvidiso da migliaia di persone:

“Un giorno cercavo un video su TikTok e mi è comparso questo aereo che ballava strano (questo). Allora ho deciso di fare un duetto e mi è venuto spontaneo dire quella frase, ‘bello è come me pazzerello’. Mi immaginavo di essere dentro a quell’aereo e ballare assieme a lui”.

La signora Ornella è una casalinga, anche se ha lavorato per 16 anni come cuoca. Purtroppo per anni ha dovuto fare i conti con un brutto male. Ecco cosa ci ha raccontato:

“Qualche anno fa un brutto male è venuto dentro di me: a causa di un cancro, un sarcoma sinoviale, ho dovuto abbandonare il lavoro per curarmi. Sono stata otto mesi al centro di oncologia a Firenze, sono dovuta stare in sedie a rotelle per un anno. Fino a uno anno fa camminavo a stento. Dopo un lungo percorso sono riuscita a stare bene e a riprendermi. Ho ancora due anni di controlli per dichiararmi guarita”.

Questo successo (temporaneo) su TikTok è per lei un riscatto: “Da giorni un sacco di gente, soprattutto bambini, vengono a trovarmi per ballare con me: mi riempe il cuore di gioia. A me non interessa dei followers, non me ne frega niente, ma sono felice di quello che sta succedendo“. Il suo sogno è quello di realizzare un disco con la sua voce.

What do you think?

1 point
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Noah Beck

Noah Beck svela qual è il vero rapporto tra lui e Dixie D’Amelio (spoiler: non sono solo amici)

Chi sono i MadTrinity? La storia dei gemelli italiani da 5 milioni di followers – intervista