Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Patrizio Chianese ha riaperto il chiosco: ecco i video del suo ritorno!

Patrizio Chianese carrello sequestrato
Patrizio Chianese ha dovuto chiudere la sua attività perché la polizia gli aveva sequestrato il carrello degli hot dog… Ma ora è tornato!

Patrizio Chianese è finalmente tornato… Ancora una volta! Il chiosco dove farcisce gli hot dog è stato chiuso più di una volta ma più di una volta lui ha fatto ritorno, e anche in questo caso è andata così. Dopo aver avuto – in principio – alcuni problemi con dei documenti, infatti, il ragazzo ha dovuto chiudere la sua attività un’altra volta perché generava troppo traffico. Ora, però, le cose sembrano essere cambiate: ecco tutto quello che sappiamo!

Secondo la polizia, con il suo amatissimo chiosco, Patrizio avrebbe generato troppo caos non facendo fluire correttamente il traffico. A questo punto, quindi, il ragazzo è stato costretto all’ennesima pausa. Come abbiamo potuto vedere da TikTok, però, l’attività degli hot dog più famosi di Napoli ha riaperto! Il ragazzo ha infatti pubblicato proprio di recente alcuni video in cui svolge serenamente il suo mestiere.

Sebbene in questo caso non abbia rilasciato dichiarazioni specifiche, abbiamo avuto la conferma – grazie ai nuovi video pubblicati negli ultimi giorni – che ora va finalmente di nuovo tutto bene. E i suoi sostenitori, ovviamente, sono tornati a servirsi da lui più carichi che mai! Insomma, l’estate 2023 ci ha regalato quest’altra bellissima sorpresa! E voi, che cosa ne pensate? Andrete a fargli visita?

@patriziochianese1

Hot dog DA MIGLIORI AMICI 👬❤️ (scusate per le parole si gennarino fuori luogo 😂)

♬ suono originale – Patrizio chianese

Patrizio Chianese parla per la prima volta dopo la chiusura del chiosco: ecco cos’ha detto!

Articolo del 26 aprile 2023 – Ricordate? Patrizio Chianese qualche giorno fa si è visto chiudere definitivamente la propria attività. La polizia gli ha impedito di tornare a farcire i suoi hot dog in tranquillità, e adesso? Finalmente ha rotto il silenzio e ha parlato dopo i numerosi messaggi di conforto che ha ricevuto. In lacrime, tramite un video su TikTok, il ragazzo ha ringraziato tutt*, ribadendo di avere il cuore spezzato:

Volevo dire, per il fatto che è successo. Siccome io sono itinerante con i documenti, non posso sostare per più di due ore. Siccome ho creato del caos in quei giorni, non fluiva il traffico e la polizia si è fermata in posto di blocco e mi hanno tolto di mezzo. Mi spezza il cuore sta cosa per i tanti bambini che venivano da me e gli davo la felicità.

Secondo voi Pat tornerà a lavorare?

@patriziochianese1

GRAZIE VERAMENTE A TUTTI PER TUTTO IL SOSTEGNO❤️❤️🙏🙏🍀

♬ suono originale – Patrizio chianese

La polizia chiude definitivamente l’attività di Patrizio Chianese! Ma per quale motivo?

Articolo 23 aprile 2023 – Il celebre carrello degli hot dog di Patrizio Chianese è stato rimosso dalla polizia. Poco fa il creator napoletano ha dato il triste annuncio su TikTok. Nel video, che ha come descrizione un esplicito, quanto doloroso: “Mi hanno spezzato il cuore oggi“, il ragazzo spiega che la decisione è stata presa, pare a causa del troppo traffico che causava:

Oggi è domenica. Purtroppo non mi metterò più. Mi hanno bloccato il carretto con gli hot dog. La procura ha deciso di mandare la polizia là, a fare il posto di blocco. Posso dire? Non mi posso mettere più a causa dei troppi richiami che hanno fatto. Non è colpa mia. Mi hanno sequestrato tutto, il carrello, i panini. Tutto. Purtroppo non mi metterò più. Non è colpa mia. Mi dispiace. Purtroppo la vita è fatta così. Non ci possiamo fare nulla. Non venite, perché verreste per niente.

@patriziochianese1

MI HANNO SPEZZATO IL CUORE OGGI😭💔💔

♬ suono originale – Patrizio chianese

In passato Patrizio Chianese aveva dovuto chiudere momentaneamente la sua attività a causa di documenti non in regola e problemi di sicurezza sanitaria. Questa volta la situazione pare che sia differente e che il problema sia il caos che si creava intorno al suo carretto. Qualche giorno fa aveva spiegato a Webboh che la polizia era andata da lui a casa di alcuni richiami, perché: “Si faceva troppo casino con le auto“. Ci auguriamo che il creator riesca a risolvere la sua situazione e che possa trovare un modo per continuare a lavorare.

[FOTO: TikTok]