Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Dopo il corsivo arriva la parlata in grassetto: su TikTok sono state pubblicate le prime lezioni!

Parlare grassetto
Da qualche settimana su TikTok è arrivata la parlata in grassetto come risposta alla parlata in corsivo. Ecco come funziona!

Mentre in televisione spopola (in ritardo) la parlata in corsivo, con la prof Elisa Esposito invitata in numerose trasmissioni ad insegnare le regole base, su TikTok sta lentamente prendendo piede una nuova parlata, quella in grassetto! Come funziona? Prendete appunti.

A differenza del corsivo, che prevede una parlata morbida, con le parole allungate, per parlare in grassetto bisogna pronunciare le parole in modo profondo. Attenzione: la differenza è nella tonalità utilizzata nel dire le parole. E’ un finto urlato. Il suono è più basso e duro e ricorda un po’ il growl (tecnica utilizzata nella musica metal per fare una sonorità rauca e aspra).

Tra i principali insegnanti di grassetto su TikTok ci sono IlMusazzi, che parla ironicamente di “suono leggiadro e flebile“. Il creator presenta anche una variazione, detta “grassetto sottolineato“, che rispetto a quella base ha una leggera vibrazione del viso al momento della pronuncia.

@ilmusazzi

Prima lezione di GRASSETTO

♬ suono originale – ilMusazzi

Un altro insegnante è Andrea Bellusci. Rispetto all’altro maestro, Andrea fonde da subito il grassetto con il sottolineato, probabilmente per dare maggior forza alla parola grassettata. Il risultato è una parola profonda e vibrata.

Rispetto al corsivo il grassetto è una modalità di pronuncia che ancora sta stabilendo le proprie regole. Secondo voi otterrà lo stesso successo dell’altra parlata oppure finirà presto dimenticata?

[FOTO: TikTok]