in

Noah Schnapp accusato di aver pronunciato la N-Word, smentisce, ma si scusa

Noah Schnapp
Noah Schnapp

Non sono solo i tiktoker e gli influencer ad incorrere nell’errore di pronunciare senza pensarci la N-Word. Fa scalpore in America, in questi giorni di scontri razziali, lo scivolone di Noah Schnapp che ha pubblicato un video in cui avrebbe cantato la parola incriminata.

Il sedicenne ha negato di aver pronunciato la parola, ma su Twitter si è scatenata subito la campagna #NoahSchnappIsOverParty.

L’attore di Stranger Things, molto attivo sui social, allora, si è scusato pubblicamente con una storia di Instagram indirizzata ai suoi 17,8 milioni di follower:

Ciao ragazzi, recentemente è tornato online un video della scorsa estate in cui ballo e canto una canzone. Canto la parola “neighbor” al posto della N-Word. Veramente non direi mai la N-Word e non sono il tipo di persona. Sinceramente non ho mai usato quella parola in vita mia. Io e i miei amici abbiamo usato la parola “neighbor” in quella canzone. Spero che capiate tutti che non ho mai pensato di dirla. Anche i miei amici non pubblicherebbero mai un video o mi sosterrebbero, se dicessi questo insulto senza esitazione. Mi scuso per aver usato una parola sostitutiva. Non è compito mio usarne una e avrei dovrei tenere la bocca chiusa. Capisco perché è ritenuto offensivo e mi dispiace tanto.

Noah Schnapp ha capito l’errore e si è scusato. La polemica è chiusa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *