in

“La comunità LGBTQ è fastidiosa”. Noah Beck mette like e scatta l’Over Party su Twitter

Su Twitter, da qualche ora, sta spopolando l’hashtag #NoahBeckIsOverParty, ovvero l’hashtag legato alla controversa “cancel culture” che viene usato quando una personalità famosa compie qualcosa di considerato sgradevole. L’hashtag è entrato in tendenza anche in Italia. Ma cos’è successo? Pare che Noah Beck abbia messo like ad alcuni commenti razzisti ed omofobi su Twitter. Qualche esempio (vi riportiamo le traduzioni):

“La comunità LGBQT è fottutamente fuori controllo nella nostra generazione. Stai trascinando questo fottuto COMICO nel fango per uno scherzo che ha detto nel 2020 sulla sua più grande paura ovvero che suo figlio possa cresce gay. dovete tagliare queste stronzate e imparare a ridere”.

“Lo dirò. La comunità LGBTQ è fottutamente fastidiosa”.

“Non ho niente contro la razza, non ho niente contro gli stranieri che vengono negli Stati Uniti legalmente. Ora, se hai un problema con questo, bloccami ora perché queste persone non si troverebbero in questa situazione se entrassero negli Stati Uniti per via legale. Questa è la mia opinione, se non mi piace va**anculo”.

Tweet senza dubbio controversi su temi delicati come l’omofobia e la presenza di migranti negli USA. Recentemente, poi, Noah Beck assieme ad altri memebri della Sway House era stato criticato per aver pubblicato un tiktok dove camminavano in un modo che appariva come una presa in giro per i gay.

Al momento il tiktoker americano (che, forse, è fidanzato con Dixie D’Amelio) non ha commentato i commenti relativi all’hashtag #NoahBeckIsOverParty. Su TikTok è seguito da 12 milioni di followers su TikTok, qui la sua bio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *