in

No Nut November, la strana sfida che riguarda i ragazzi: ecco come e perché è nata

C’è una strana sfida che spopola sui social e che riguarda tutti i ragazzi. Si chiama No Nut November (c’è anche una pagina Wikipedia dedicata). L’obiettivo di questa challenge consiste nel praticare l’astinenza. Per trenta giorni, ovvero tutto il mese di novembre, i maschietti dovranno astenersi da qualsiasi tipo di “orgasmo”, compresi i rapporti intimi con i propri partner.

Diventata virale già nel 2019, questa sfida è nata nel lontano 2011 come una risposta alla dipendenza dalla p0rnografia tra gli adolescenti. Infatti No Nut November, che può sembrare una sfida stupida e senza senso, vuol essere una prova di autocontrollo e di disciplina molto complicata. Novembre è arrivato da qualche ora e c’è chi ha scritto “ho già perso“. Ma non preoccupatevi: i promotori concedono almeno tre “eccezioni” e una notte d’amore prima di perdere la sfida. Superato il limite, sei “out”.

Strano a dirsi, ma secondo gli esperti questa sfida avrebbe anche dei benefici sia fisici che psicologici. Quali? Ve li diciamo subito: una maggiore sicurezza e coscienza di sé, una maggiore lucidità mentale e una gestione dei propri impulsi. Ora che vi abbiamo raccontato i pro e i contro, sta a voi decidere se partecipare… o dichiarare il vostro fallimento!

What do you think?

5 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Addison Rae e Bryce Hall sono tornati insieme? Ecco il bacio! (video)

Le mamme sbarcano su TikTok e diventano virali in tutto il mondo: ecco chi sono!