in

Nikita Dragun ha subito una discriminazione in carcere? Spunta un’altra versione dei fatti!

Nikita Dragun è stata arrestata per percosse ad un agente di polizia in un hotel a Miami. In carcere è stata obbligata a stare con gli uomini!

Nikita Dragun
Nikita Dragun

A distanza di una settimana dall’arresto per aver aggredito un poliziotto, negli Stati Uniti si parla ancora del caso di Nikita Dragun: secondo le parole del suo avvocato, infatti, la creator sarebbe stata obbligata a rimanere nell’unità maschile, nonostante sia legalmente una donna. Ma è veramente così? Ieri il portavoce della struttura di correzione di Miami-Dade, dove è stata mandata Nikita dopo l’arresto, ha smentito in un’intervista rilasciata a NBC 6 South Florida:

Nikita Dragun non è mai andata oltre il processo preliminare. Pertanto non è mai stata collocata in un’unità maschile. Tutti i detenuti che affrontano il nostro processo di registrazione rimangono in un’area aperta in presenza del personale penitenziario. Successivamente, dato il suo “stato di personaggio di alto profilo” è stata scortata da un agente LGBTQ durante la sua permanenza.

Al momento Nikita Dragun non ha rilasciato dichiarazioni in merito al suo arresto. Quando parlerà lei probabilmente ci saranno ulteriori indizi su ciò che è successo.

Nikita Dragun ha subito una discriminazione in carcere: vi raccontiamo cos’è successo!

Articolo 10 novembre 2022 – Dopo ore di silenzio da parte dei familiari e dei suoi rappresentanti legali sono emersi alcuni dettagli incresciosi sull’incarcerazione dell’icona Nikita Dragun. La creator, dopo essere stata arrestata per percosse a pubblico ufficiale, è stata trasportata nel carcere di minima sicurezza Turner Guilford Knight Correctional Center, dove ora sta scontando la sua pena.

Dopo diversi giorni dal suo arresto, avvenuto questo lunedì, la youtuber è riuscita a parlare tramite videochiamata con il suo avvocato, facendo delle dichiarazioni shockanti. Infatti, la donna è stata obbligata a rimanere nell’unità maschile e quindi in cella con degli uomini. Il suo avvocato dice:

La situazione con Nikita, che è legalmente donna, che viene rinchiusa in un’unità maschile di una prigione della Florida è estremamente pericolosa. Questa decisione presa dal dipartimento di correzione della contea di Miami-Dade viola direttamente il loro protocollo, che impone che i detenuti transgender siano classificati e alloggiati in base alle esigenze di sicurezza e all’identità di genere.

Nonostante il suo avvocato stia facendo il possibile per farla spostare nell’unità femminile, dove è giusto che sconti la sua pena in quanto donna (seppur non nata biologicamente di sesso femminile), questo genere di decisione viene presa dall’alto. Il web è rimasto indignato dinanzi alle dichiarazioni della creator che, in lacrime, ha mostrato l’ennesima discriminazione che le persone trans devono subire.

Nikita Dragun è stata arrestata: la creator è accusata di aver aggredito un poliziotto! Ecco cosa è successo

Articolo del 9/11/22- Nikita Dragun nelle ultime ore ha deciso di non farsi mancare niente! La creator che, solitamente, condivide contenuti beauty e di moda, ma anche temi molto importanti che la toccano in prima persona. Ha avuto, come già successo in passato, qualche problema con la legge. Infatti, la youtuber è stata arrestata in seguito a dei comportamenti molto discutibili nei confronti di un agente di polizia. Ma cosa è successo? Ecco tutti i dettagli.

Nikita Dragun è stata arrestata nella notte di lunedì durante un soggiorno a Miami. Secondo quanto riferito dal personale dell’hotel in cui si trovava, la creator stava vagando nell’area piscina semi-nuda, recando disturbo agli altri ospiti, Quando lo staff le ha chiesto di vestirsi, lei ha pensato bene di gettare dell’acqua su di loro. A quel punto hanno deciso di chiamare la polizia che è intervenuta riportandola in camera. Dopo essere rientrata nella sua stanza la youtuber, probabilmente ubriaca, ha alzato al massimo il volume della musica, recando ulteriore disturbo a chi stava dormendo.

Successivamente la polizia ha bussato alla sua porta e, secondo quanto riferito, Nikita avrebbe aperto dicendo: “continui a bussare perché vuoi di più?” facendo riferimenti sess**li espliciti. Gli agenti scioccati dalla risposta hanno nuovamente tentato di comunicare con lei che, invece, gli ha lanciato dell’acqua in faccia. A quel punto è seguito l’arresto per percosse a pubblico ufficiale con una cauzione di ben 5000 dollari! Attualmente non si hanno ulteriori aggiornamenti sulla situazione.

[FOTO: Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.