in

Nicolò Robbiano, diventare popolari fa rimanere soli? “La gente non ti guarda più allo stesso modo”

La scorsa notte, Nicolò Robbiano, ex collegiale della classe 1982, ha postato un messaggio sulle sue Storie di Instagram in cui ha spiegato ai suoi fan perché sia stato inattivo nei giorni passati. L’assenza dai social è dovuta allo studio, una pausa però che gli ha permesso di riflettere un po’ su se stesso.

Spesso il peso della popolarità è troppo grande da sopportare, così Nicolò Robbiano, divenuto famoso grazie ad una trasmissione tv, ha deciso di lasciarsi andare a qualche riflessione:

Essere conosciuti è una cosa tanto bella quanto squalificante: la gente non ti guarda più allo stesso modo! Ti guardano come fossi un robot, ti criticano come fossi fatto di pietra, quando tu vorresti solamente essere trattato in modo normale. Spesso mi chiedo quante delle persone che ad oggi mi seguono sarebbero davvero disposte a conoscermi? Moltissime volte mi capita di sentire ragazze che oltre a me hanno scritto ad altri personaggi conosciuti, le stesse identiche cose.

Nicolò ha continuato dicendo che questo non gli crea dispiacere, anche se vorrebbe sentirsi apprezzato in quanto persona a sé, sentirsi speciale per qualcuno:

A tutti farebbe piacere sentirsi unici, anche a me. Mi sento circondato da persone ma quando sono triste, giù di morale, alle 3 di notte, chi c’è al mio fianco? Chi mi tira su il morale? Nessuno. E questa è una merd*.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *