in

Nicole Pallado truffata sui suoi mascara? La beauty creator spiega come mai non sono più in commercio

Nicole Pallado è stata truffata dal produttore del suo mascara? L’incredibile racconto della beauty creator.

Nicole Pallado
Nicole Pallado

Nicole Pallado può essere più che felice per come sta andando la sua vita amorosa, un po’ meno per quanto riguarda il suo progetto mascara. Inizialmente la beauty creator ha dovuto rispondere alle critiche sul prezzo. Poi ha dovuto affrontare una collega che le aveva copiato completamente il packaging del prodotto. Tutto questo sembra nulla rispetto a ciò che ha raccontato oggi e che ha vissuto negli ultimi tre mesi: una truffa da parte del produttore del suo mascara! Nelle storie Instagram l’influencer ha deciso di spiegare il motivo per cui il prodotto non è ancora tornato sul mercato, nonostante l’avesse più volte annunciato per aprile:

Se vi ricordate in molti mi avevate segnalato che un’influencer aveva fatto un mascara identico al mio. Ho pensato di comprarlo per vedere se era veramente uguale. Dopo aver visto che il packaging è il mio, la scatola esterna è la mia, ho scoperto che anche l’INCI (gli ingredienti che compongono il cosmetico N.d.W.) è il mio. A questo punto ho chiamato il mio referente della fabbrica per chiedere spiegazioni e nel momento in cui si sente beccato taglia ogni contatto con me – non risponde alle mail e alle chiamate, mi blocca su Whatsapp – nonostante avessi migliaia e migliaia di prodotti presso la loro fabbrica, che erano i miei, perché erano pagati.

Già questo comportamento farebbe cascare le braccia a chiunque. Oltre al danno, però, c’è anche la beffa: il proprietario dell’azienda chiama il papà di Nicole dicendogli chiaramente che lui non parla di affari con le donne e che se lei vuole i suoi prodotti deve andare personalmente da lui e pregarlo in ginocchio:

Il padrone della fabbrica chiama mio papà, che non ha niente a che fare con il progetto. Era con me una volta, perché che mi ha accompagnata per definire delle cose. Gli dice che lui parla solo da uomo a uomo e non con me. Dopo questo si prende un avvocato. Io gli faccio rispondere dal mio avvocato, ma non andava bene, perché è un’avvocatessa, una donna! Così lui le rispondo in modo ignobile. Praticamente le dice che lui potrebbe darmi i miei mascara solo se io vado là davanti a lui, mi inginocchio e gli chiedo scusa. Ovviamente non lo farò mai. Lui è il classico uomo padrone che vuole parlare solo con gli uomini di lavoro.

La speranza di Nicole Pallado, che ha investito parte dei suoi risparmi in questo progetto, oltre che gran parte del suo tempo, è quella di poter recuperare almeno parte dei tubetti, perché non vuole che scadano. Nel frattempo la beuty creator sta lavorando con una fabbrica milanese ad un prodotto che uscirà nel 2022. Con un’altra, invece, sta preparando un prodotto che uscirà tra fine giugno e inizio luglio. L’augurio è che questi prodotti abbiano più fortuna del mascara. Perché anche se un prodotto è buono, possono esserci sempre degli imprevisti. E per quelli Nicole ha già ampiamente dato.

[FOTO: Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *