in ,

Nicki Minaj ha lanciato una frecciatina (anzi un arco) alle tiktoker nella sua nuova canzone? Vediamoci chiaro!

In Seeing green la rapper si scaglia contro le tiktoker. Perché?

NICKI MINAJ
NICKI MINAJ

Nicki Minaj, rapper tra le più conosciute al mondo, ha iniziato la carriera nel 2004 con un gruppo denominato HoodStars che lasciò nel 2007. Da allora sono passati 14 anni e la sua carriera prosegue a gonfie vele. Il 14 Maggio 2021 Nicki ha pubblicato il suo nuovo singolo, Seeing Green, in collaborazione con Drake e Lil Wayne. In questo caso pare che lei, come aveva fatto in precedenza Demi Lovato, si sia scagliata contro le tiktoker che stanno intraprendendo la carriera da cantante!

In una delle strofe la rapper dice:

Queste str**ze che passano il loro tempo su TikTok, meglio che continuino a ballare.

Il messaggio di Nicki Minaj potrebbe essere diretto ad alcune influencer più conosciute che si sono cimentate nella carriera da cantate come Addison Rae (che con Obsessed ha fatto registrare 19 milioni di views), Bella Poarch (che con Build a Bi**h ha superato 73 milioni di visualizzazioni), Dixie D’Amelio e Nessa Barrett. C’è anche chi pensa che quella strofa sia generica e che non fosse riferita a qualcuno di specifico.

Ricordiamo che la cantante in passato ha avuto dei problemi con alcuni tiktoker, in particolare con Mattia Polibio, che nel suo account spam aveva pubblicato senza permesso una foto di suo figlio. In quell’occasione il fandom di Nicki si era scatenato contro di lui prendendosela addirittura con il padre e facendogli perdere clienti al suo ristorante tuttavia. Personalmente, però, la Minaj, non si è mai esposta sulla situazione.

Nicky Minaj ha il dente avvelenato nei confronti di qualche influencer in particolare, oppure ha soltanto cavalcato l’onda d’indignazione generale nei confronti dei tiktoker che, grazie alla notorietà ottenuta sui social, cercano di percorrere la loro strada al di fuori della piattaforma?

[FOTO E VIDEO: YOUTUBE/INSTAGRAM]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *