in ,

Il nuovo singolo di Muriel: parla di libertà sessuale e di espressione

Appena poche ore fa è uscito, su tutte le piattaforme digitali, Unless you want me to, il secondo singolo estratto dal primo EP di Muriel, youtuber 22enne che ha da poco cominciato a muovere i primi passi nel mondo della musica. I brani di lancio Ketchup e Unless you want me to precedono l’uscita dell’album Blue prevista per il 26 aprile.

Muriel su Instagram ha spiegato il concept del disco: “Il blu è il colore della tristezza e delle emozioni negative senza le quali, però, non si apprezzerebbe a pieno la bellezza della vita; dai momenti difficili si può trovare la forza necessaria per affrontare le difficoltà e la giusta grinta per andare avanti.
Il Blue, inoltre, è un omaggio al padre scomparso e all’amore che non finisce“.

Muriel pubblica la sua nuova canzone: di cosa parla?

Durante la fase di scrittura dei pezzi Muriel ha sapientemente deciso di lavorare per sinestesia: ad ogni pezzo è stata associata un’emozione data da un particolare colore che rispecchia a pieno il “mood” della canzone. Unless you want me to è il brano in uscita oggi e parla apertamente di libertà sessuale, libertà di espressione e d’identità; temi molto cari a Muriel che è da sempre schierata in prima linea a favore dei diritti delle persone LGBT e contro i severi canoni di bellezza, imposti dai social e tv.

Nelle prossime ore uscirà anche il video clip della canzone su YouTube, è stata inoltre annunciata la partecipazione di altri protagonisti del tubo come Shanti Lives.

Insomma sembra essere proprio un bel momento per questa giovane e talentosa artista che da qualche mese ha anche trovato l’amore! Muriel è fidanzata con un ragazzo trasgender che ha deciso di intraprendere un percorso ormonale F to M (ovvero la transizione da femmina a maschio). I due ragazzi hanno raccontato un po’ della loro esperienza su tubo per cercare di sensibilizzare il pubblico su questa tematica.

In attesa del lancio ufficiale del disco non ci resta che fare un grosso in bocca a lupo a Muriel e continuare ad ascoltare Unless you want me to.

One Comment

Leave a Reply

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *