in

Spopola la Mugshot Challenge su TikTok, la sfida della foto segnaletiche: ma c’è chi polemizza. Ecco perché

Una nuova polemica scoppia su TikTok a causa di una nuova challenge. Si tratta della Mugshot Challenge. In effetti le ultime sfide nate durante questo periodo di Quarantesta stanno facendo molto discutere, come ad esempio la #CoronavirusChallenge che aveva portato un ragazzo a leccare la tavoletta del water. Questa volta la polemica riguarda la sfida che consiste nella creazione di una foto segnaletica in cui gli utenti devono sembrare dei criminali utilizzando trucco e parrucco.

La polemica è partita sul profilo TikTok di James Charles. L’influencer si mostrava con occhi lividi e naso sanguinante per imitare una foto segnaletica. Una sua fan su Twitter ha scritto di non apprezzare il contenuto condiviso dall’influencer visto che soffre di disturbo da stress post-traumatico causato da un rapimento.

Mugshot Challenge, la risposta di James Charles

James all’appunto della fan ha risposto in questo modo:

“Lo capisco, ma questa stupida tendenza non ha nulla a che fare con gli abusi domestici. Che dire allora dei film d’azione? Di Halloween? Degli effetti speciali? Dei semplici nasi insanguinati? Questa non è una novità”.

Le critiche però non si sono placate anche perchè gli hater adorano queste polemiche. Alla fine Charles ha deciso di cancellare il post e ha pubblicato un ulteriore tweet in cui si scusava:

Nonostante il fatto che centinaia di altri influenzatori e artisti abbiano fatto qualcosa di simile, ho cancellato la tendenza del mugshot perché non è mai stata mia intenzione innescare nessuno ed è una perdita di tempo provare a discutere apertamente con persone che mi odiano a prescindere.

Secondo gli utenti comunque la mugshot challenge sta esaltando la violenza e gli abusi domestici, anche se l’unico scopo degli influencer era quello di sapere come apparirebbero in una foto segnaletica senza però essere arrestati. Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *