in

Mr Peto torna in video e spiega perché era scomparso: “Non l’ho fatto per hype” – ecco cosa è successo

Lo youtuber, scomparso qualche giorno fa, è tornato online pubblicando un video di spiegazioni. Ecco cosa è successo.

Mr Peto
Mr Peto

Mr Peto è vivo e sta bene. Lo youtuber oggi ha pubblicato un video in cui spiega cosa è successo. Dopo aver rassicurato i suoi spettatori che non è stato un tentativo di fare hype (“Non l’ho mai fatto e non lo farei mai“) è entrato nella dinamica della sua scomparsa, partendo dall’incontro con alcuni ragazzi:

Sono sceso e ho incontrato dei ragazzi che mi riconoscono. Solitamente chi mi riconosce mi chiede l’autografo o un selfie. Loro no. Iniziano ad insultarmi. Uno di loro, invece, era felice di vedermi: aveva un telefono e mi voleva riprendere di nascosto. All’inizio ha fatto l’amico, poi ha iniziato ad insultarmi anche lui. Questa persona vive nel mio paese, quindi sa dove abito. Cercava una risposta sgradevole da parte mia, così da riprendermi e diventare magicamente famoso. Un sedicenne che vuole fare a botte con me… me ne sono andato. Da lì il ragazzo mi dice una bruttissima parola: “Perché in ospedale non ci sei rimasto morto?”. Io sono stato in ospedale e ho rischiato di morire. Veramente si arriva a questo per i follower? La vita è bellissima, non è un telefono che vi rende migliori o più forti.

Questa esperienza l’ha segnato talmente tanto che ha deciso di staccare e di allontanarsi da tutto e da tutti:

Ho spento il telefono, ho preso la mia macchina e me ne sono andato. Ho messo il pieno e me ne sono andato. L’ho fatto preso dalla furia. Volevo chiudere e staccare da tutto. Mi spiace per voi e per la mia famiglia che è stata veramente male, ma mi ha aiutato. Vi chiedo scusa per quello che ho fatto e per il dolore che vi ho dato, bambini che piangevano per paura che fossi morto. Vi voglio un mondo di bene.

Il video termina con il riassunto di tutto ciò che ha detto in oltre dieci minuti, con la promessa di denunciare l’accaduto e con un appello: “Non scappate di casa. Tenetevi sempre rintracciabili“. Peccato che sia stato il primo a non seguire il suo consiglio. Forse la spiegazione di tutto ciò la si può ritrovare all’inizio della clip quando parla del suo stato mentale: “Di testa ultimamente non ci sto tanto, per dei problemi miei familiari e mentali“. L’augurio è che riesca presto a ritrovare la serenità che merita.

Mr Peto è scomparso, l’annuncio della sorella dello youtuber: “Ti prego, torna a casa”

Mr Peto è scomparso. Questo stando alle parole della sorella dello youtuber, che sul proprio canale conta oltre 477.000 iscritti, mentre su Instagram viaggia su 180.000 follower. “Ciro se n’è andato“, il video della ragazza, pubblicato come appello ai fan per ritrovare il ragazzo, che non darebbe notizia di sé da parecchi giorni. Ecco chi è:

Ciro non torna a casa da una settimana. Era sceso per prendere delle medicine per mia sorella che è incinta e non stava bene. E non più tornato. Non entra su WhatsApp, su Instagram, gli abbiamo mandato un sacco di messaggi, fatto un sacco di chiamate. Ho provato a contattare qualche amico stretto, ma non sa nulla. Ho contattato la ragazza, Jessica, anche lei è abbastanza preoccupata. Non lo sente nessuno.

“Se hai avuto qualche problema, sai che la tua famiglia è sempre qui con te. Non ti sentiamo da un sacco”, ha annunciato la sorella di Mr Peto, che è stata aiutata nel caricamento del video dal “manager” del canale YouTube del ragazzo.

Qualcuno ha pensato nelle scorse ore che la scomparsa fosse stata architettata per hype, visto che l’ultimo video di Mr Peto è stato caricato il 9 giugno. Il manager ha tuttavia spiegato che quel video era stato registrato una settimana fa ed è stato pubblicato da lui stesso. “Carico i video settimanali da ormai tantissimo”, ha scritto fra i commenti del video.

Noi non sappiamo se si tratti di hype o meno. In ogni caso, se avete segnalazioni su Ciro, se pensate anche solo di averlo avvistato e volete aiutare la famiglia, potete scrivere all’indirizzo mail brianzapaolo@gmail.com.

[FOTO: YOUTUBE]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *