in

Mr Beast e le donazioni filantropiche: ecco come riesce a rimanere ricco

Dalle donazioni agli ospedali fino al sostegno verso i senzatetto passando per l’aiuto agli streamer su Twitch e così via. Mr Beast è famoso, tra le altre cose, per la sua volontà di aiutare le persone regalando ingenti somme di denaro. Il suo patrimonio si aggira attorno ai 18 milioni di dollari a soli 21 anni; ma come riesce a rimanere ricco pur continuando a essere così generoso?

Da poco si è saputo delle sue donazioni a sostegno della causa Black Lives Matter e a sostegno della sanità durante l’emergenza covid-19; ma Mr Beast ha dato via i suoi soldi anche per cause meno importanti: in un recente giveaway, per esempio, ha deciso di dare 1 dollaro a un amico per ogni 1000 views ricevute per un video sul suo canale (che adesso ne ha 21 milioni!).

Più il suo canale riceve attenzione, maggiori sono le offerte per le sponsorizzazioni. Tra i nomi delle compagnie con cui collabora possiamo trovare Quidd, CSGO Lotto, TikTok e altri. Questo include denaro da donare o comunque dare via e soldi da conservare per sé.

In più, come molti influencer, anche Mr Beast ha il suo store online per il merchandising ufficiale e i fan ne vanno matti.

I creators su Youtube, inoltre, con la pubblicità guadagnano ogni 1000 visualizzazioni che ogni video riceve perché gli inserzionisti puntano sui contenuti ad alto traffico. E se l’enorme flusso di utenti è accompagnato da creazioni davvero interessanti che diventano un vero valore per migliorare il mondo, tanto meglio. Mr Beast unisce alla perfezione queste due caratteristiche; continua quindi a guadagnare (sia in termini di views che in termini monetari) e, di conseguenza, a ricevere offerte.

Secondo l’analisi di Distractify, in base al tipo di traffico che Mr Beast attira, si stima che possa guadagnare 40.000 dollari al giorno (15 milioni all’anno).

Se vuoi il segreto, se vuoi sapere da dove viene tutto questo – i miei genitori non sono così ricchi, io ho solo 20 anni, ogni dollaro che ho guadagnato viene da Youtube, e Youtube paga meglio di quello che credete” ha dichiarato una volta al The Verve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *