in

MissCreamyCreamy: polemica per le sue dichiarazioni sul sangue mestruale

Lifestyle, ricette, progetti fai da te, beauty e design: possiamo trovare questo e molto altro sui vari canali social di MissCreamyCreamy. Tra i tanti contenuti interessanti, però, c’è spazio anche per le polemiche. Nelle sue Instagram Stories, la giovane creativa ha infatti spiegato di aver ricevuto dei messaggi privati in cui una quindicina di ragazze hanno un po’ storto il naso riguardo ad alcune sue precedenti dichiarazioni.

La controversia è iniziata quando MissCreamyCreamy ha affermato di lavare le mutande mestruali insieme ad altra biancheria.

Il fatto che il sangue del mestruo sia più sporco di altro sangue è un concetto che ci è stato messo in testa dal patriarcato” ha risposto. “Non pensate che questi dubbi derivino da un retaggio del tabù del ciclo? Per esempio io in lavatrice metto cose di mio figlio che sono molto più sporche”.

Sono poi state analizzate nello specifico le obiezioni mosse dai suoi followers come l’odore e la quantità.

Secondo me ci poniamo il problema di un odore che è socialmente non accettato; perché immagino che il sudore puzzi di più e non ci poniamo certo il problema di mettere una maglietta intrisa di sudore in lavatrice (sempre messo che per le cose delicatissime io faccio lavaggi a parte)” ha aggiunto. “E poi se vi si rovesciasse un bicchiere di vino rosso sulla tovaglia ci pensereste due volte a metterla in lavatrice?”.

Al di là di questa specifica diatriba, è sicuramente vero che si tratta di un argomento ritenuto ancora un tabù nella società: “Secondo me ci portiamo dietro una vergogna legata al ciclo che non sta né in cielo né in terra. Penso che tutto ciò derivi dal fatto di considerare il ciclo una cosa sporca di cui ci vergogniamo e non dovremmo farlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *